Connect with us

News

Fabiani vola basso: “Non cadiamo in facili entusiasmi ma si sta creando giusta alchimia”. Su Rosina e Bernardini…

Si gode la vittoria con il Padova, ma predica umiltà. Angelo Fabiani, nel corso di una lunga intervista concessa a Radio AlfaLab, vola basso. Conosce le insidie della B. “Non dobbiamo cadere in facili entusiasmi. Siamo appena all’inizio di un campionato che sarà stressante. Non vedo, onestamente, squadre materasso. Lo stesso Padova ha dimostrato il suo valore fino a quando non siamo andati in vantaggio con la prodezza balistica di Di Tacchio. Sia contro il Lecce che contro il Padova abbiamo dimostrato aggressività nel portare a casa il risultato. Nel calcio le vittorie non si costruiscono con i nomi, ma mettendo sempre uno sforzo in più dell’avversario. Ho visto quest’atteggiamento positivo che se durerà a lungo porterà sicuramente dei risultati. Anche se, spesso nel calcio, non sempre impegnandoti al massimo li ottieni. L’importante è dar tutto a livello mentale e fisico partita dopo partita”.

Il prossimo avversario è il Benevento, nel giorno di San Matteo. Un derby importante contro un avversario di livello. “Non bisogna pensare di aver vinto il campionato. Il Benevento è un’ottima squadra. Ha in rosa il nostro Coda, Maggio, Nocerino. Se guardiamo altre squadre come Palermo, Crotone, Verona e Cittadella questo campionato è equilibrato. Parole di Bisoli su Salernitana in grado di vincere il torneo? In Serie B – aggiunge Fabiani – ci sono dieci squadre che possono vincere il torneo. Basta avere un po’ di fortuna e correre di più in mezzo al campo, lottando su ogni pallone, per ottenere risultati importanti. Preferisco che le altre abbiano il ruolo di protagonista. Dobbiamo essere umili. Non bisogna esaltarsi più del dovuto in caso di una vittoria come quella di ieri. Venerdì ci aspetta il derby, con la consapevolezza che è una gara importante contro un avversario forte, ma allo stesso modo la nostra squadra può fare una buona partita. Mi auguro che qualche episodio sia a favore della Salernitana”.

A Benevento, la Salernitana incrocerà nuovamente il suo cammino, con l’ex tecnico Bollini, attualmente commentatore tecnico per la Rai degli anticipi del torneo cadetto: “Da là sopra è facile a parlare, dal campo, forse, è più difficile”.

Inevitabile una chiosa su Davide Di Gennaro, sulla sua condizione fisica non ancora ottimale e sulla coesistenza con Di Tacchio. “Questo è un organico importante. Chi scende in campo non fa rimpiangere l’assente. Le scelte le deve fare l’allenatore in base alla settimana. Chi non gioca, sa che può avere chance, magari già con l’Ascoli che riposerà e noi avremo speso energie per il derby. Sto notando che i calciatori sono molto coalizzati tra di loro. Sull’errore di Akpa a fine primo tempo, ad esempio, dalla panchina sono andati tutti ad abbracciarlo e rincuorarlo. Si sta creando l’alchimia giusta. Chi è subentrato ha fatto il suo. L’importante è che tutti si facciano trovare pronti”

L’esperto direttore sportivo fa il punto della situazione su Rosina e Bernardini. “Bernardini ha bisogno di due mesi di recupero per testare l’altro arto non infortunato. In queste ore sta facendo un consulto con il suo ortopedico di fiducia. Se dovrà fare solamente terapia o eventualmente operarsi non lo so. La salute è personale ed è giusto che si faccia curare dal proprio medico di fiducia. Lo scorso anno Rosina, tra un problema e l’altro, ha fatto 6-7 partite. Anche in preparazione ha riaccusato un fastidio e anche lui recupererà i presso la struttura di fiducia, quando sarà al cento per cento si riaggregherà alla squadra. Avere giocatori a mezzo servizio, penso non serva a nessuno.”

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News