Connect with us

News

La Salernitana resuscita il Carpi: notte fonda per i granata, terzo ko di fila e crisi nera

CARPI (4-4-1-1): Piscitelli; Pachonik, Sabbione, Poli, Pezzi; Concas (27′ st Buongiorno), Pasciuti (38 ‘st Mbaye), Di Noia, Jelenic; Machach; Arrighini (35’ st Vano). A disp. Serraiocco, Suagher, Frascatore, Ligi, Romairone, Saric, Barnofsky, Piscitella, Mokulu. All: Fabrizio Castori.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Perticone, Schiavi, Gigliotti; Casasola, Akpa Akpro (38 ‘st Palumbo), Di Tacchio, Mazzarani (16′ st Rosina), Vitale; Jallow (10’ st Bocalon), Djuric. A disp. Vannucchi, Lazzari, D.Anderson, Pucino, Mantovani, Migliorini, Orlando, Castiglia, A.Anderson. All: Stefano Colantuono.

ARBITRO: Luca Massimi di Termoli (Baccini/Borzomì). IV uomo: Riccardo Ros di Pordenone.

GOL: 45′ pt Pasciuti (C), 14′ st Concas (C), 36′ st Vano (C), 41′ st Casasola (S), 44′ st Rosina (S).

Ammoniti: Akpa Akpro (S), Pasciuti (C), Pezzi (C), Jelenic (C), Djuric (S).

Note: terreno di gioco in buone condizioni, presenti 2126 spettatori (quota abbonati 903, 689 ospiti). Angoli: 4-6. Recupero: 3′ pt, 4′ st.

CARPI (MO) – Ancora una sconfitta, ancora tre gol subiti, fischi per la squadra e Colantuono che ora rischia seriamente. É la sintesi di Carpi-Salernitana, partita che ha visto i granata soccombere per la tera settimana di fila contro una formazione che prima di oggi era terzultima in classifica. Colantuono torna all’antico accantonando il trequartista e rischierando la sua squadra col 3-5-2: in avanti la coppia Jallow-Djuric con Perticone, out dal 21 settembre, a prendere il posto di Mantovani mentre sulle corsie laterali il tecnico di Anzio dà fiducia a Casasola e Vitale. L’inizio della partita è tutt’altro che divertente: la prima occasione degna di nota la si registra al 12’ quando Casasola e Jallow lavorano un buon pallone, il gambiano la mette al centro per Djuric che viene anticipato dalla retroguardia emiliana. Il Carpi s’affida alle solite ripartenze con Di Noia che in più di un’occasione prova a sorprendere, senza riuscirci, Micai dalla distanza. Lo fa anche Casasola che al 19’ scalda i freddi guantoni di Piscitelli costretto a rifugiarsi in calcio d’angolo. I granata ci provano con poche idee e allo scadere vengono puniti dal Carpi: azione insistita dei biancorossi, cross basso di Pachonik che quasi involontariamente pesca Pasciuti che dal cuore dell’area batte Micai con una girata al volo: nell’occasione tutt’altro che eccellente la marcatura di Casasola così come la reattività dell’estremo difensore.

La ripresa si apre senza cambi fino al 10’ quando Bocalon prende il posto di un Jallow ancora evanescente e che un minuto prima aveva chiesto un calcio di rigore per un contrasto regolare con Sabbione. Quest’ultimo al 14’ diventa l’eroe di giornata: il difensore stacca di testa su un cross dalla bandierina di Jelenic dopo una deviazione di Djuric approfittando di un altro errore difensivo di Casasola, appostato sul palo c’è Concas che la tocca comodamente trovando la rete del 2-0. Colantuono risponde inserendo Rosina per Mazzarani ma anche questo cambio non sortisce effetti e la Salernitana non riesce a reagire. Lo stesso Rosina al 24’ devia sul fondo, da pochi passi, un tiro di Akpa Akpro dopo la risposta di Piscitelli ad un tiro ravvicinato di Vitale. Poco dopo la mezz’ora la Salernitana protesta per un presunto tocco di mano da parte di Pachonik dopo un tiro di Rosina ma l’arbitro non concede il tiro dagli 11 metri agli ospiti. La Salernitana fatica ed a meno di 10’ dalla fine il Carpi cala il tris: ancora una palla persa ingenuamente, Pachonik apre per Vano che pochi secondi dopo il suo ingresso batte Micai con un potente e preciso diagonale. Al 41’ il gol della speranza granata: a realizzarlo è Casasola sugli sviluppi di un corner battuto da Vitale. Passano tre minuti e la squadra di Colantuono trova addirittura il 3-2: questa volta il cross è di Casasola, spizzata di Djuric e tocco decisivo di Rosina. In pieno recupero ci provano Bocalon prima e Rosina poi ma è tutto inutile: è notte fonda per la Salernitana.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News