Connect with us

Serie B

UFFICIALE. Coni sentenzia: ricorso Avellino respinto. Chiacchio: “Prossimo passo è il TAR”

taccone

L’Avellino è fuori dalla Serie B. Il Collegio di Garanzia del Coni si è pronunciato in maniera negativa nel primo pomeriggio sul ricorso presentato dal club biancoverde contro la non ammissione al campionato cadetto. L’avvocato Edoardo Chiacchio ha ricevuto intorno alle 16:10 sulla propria pec l’esito della sentenza con il respingimento del ricorso. La squadra campana non sarà quindi ammessa al campionato di Serie B 2018/19. Non sono bastati circa duecento tifosi davanti alla sede del principale organismo sportivo, all’interno la dirigenza irpina (il presidente Taccone e il ds De Vito in primis, con segretario e team manager) e i due calciatori rappresentativi Angelo D’Angelo e Gigi Castaldo che hanno atteso per tutta la giornata con sguardi nel vuoto e mix di speranze, agitazioni, scoramento, incertezze. Entrambi hanno salutato Roma in lacrime. Per il club biancoverde c’è però ancora una piccola speranza legata al ricorso al TAR: dalla sentenza infatti emerge come gli irpini siano in possesso dei requisiti per la regolare iscrizione al campionato di Serie B. Il ricorso verrà presentato nelle prossime ore e potrebbe essere discusso nella giornata di venerdì.

“Per il momento il ricorso è respinto. Certo, ci sono delle aperture che dovremo valutare con la massima attenzione. Bisogna agire ad horas, inviterò la società a nominare immediatamente un avvocato amministrativista per i successivi passaggi. Oggi finisce la fase sportiva. Chiederemo l’impugnazione della sentenza. Nella sentenza ci sono aperture ma per il momento il ricorso è respinto perché non sarebbe stato impugnato il comunicato ufficiale di maggio relativo alla richiesta della licenza nazionale. Però ci sono dei concetti diversi relativamente all’interesse ad agire. Non mi sento di esprimermi oltre. La prossima partita si giocherebbe certamente al Tar. Non si sottovaluti un passaggio della sentenza nella quale il collegio ritiene che in determinati punti la ricorrente Avellino aveva espresso bene le sue ragioni, la carenza dell’impugnazione del comunicato ufficiale motiva il rigetto. Chiedere blocco del campionato? Si valuterà nei prossimi giorni. Sono molto dispiaciuto perché siamo arrivati molto vicini al risultato. A mio avviso ci sono altri margini”, il commento rilasciato dall’avvocato Chiacchio ai media irpini.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B