Connect with us

Serie B

Serie B, quarta giornata: il Cittadella a La Spezia per consolidare il primato. Oltre al derby, c’è anche Crotone-Verona

Il quarto turno della Serie B si aprirà quest’oggi con l’atteso derby del “Vigorito-Santa Colomba” tra Benevento e Salernitana alle ore 21. I granata di Stefano Colantuono testeranno la loro forza contro un avversario probante. Sarà spettacolo sugli spalti, con l’impianto che si avvia al sold-out. Il resto del turno si dipanerà domani con sette sfide alle 15, una gara alle 18 e il posticipo della domenica tra Padova e Cremonese.

PROVE DI FUGA PER IL CITTADELLA – In testa alla Serie B c’è il Cittadella, una consueta sorpresa guidata da Roberto Venturato che festeggia le 300 panchine da professionista. I veneti tentano la fuga sull’ostico campo dello Spezia, approfittando dei vari big-match di giornata. Assenze importanti da entrambe le parti con i granata che non potranno disporre di cinque calciatori: CancellottiBussagliaScagliaCamigliano Bizzotto. I liguri, invece, dovranno fare a meno del portiere Lamanna e di Capradossi e Acampora.
Un’altra gara spettacolare è la sfida tra Crotone e Verona. Calabresi al gran completo e desiderosi di effettuare il sorpasso, con Stroppa che convoca tutti anche gli indisponibili Cordaz, Barberis e Curado. Fabio Grosso, tecnico degli scaligeri, deve rinunciare alle sue due bocche di fuoco: Di Carmine proverà a rientrare in tempo per la sfida con i granata mentre Pazzini ha accusato un affaticamento muscolare. Chance, dunque, per Cissè favorito su Tupta per la maglia da centravanti gialloblu.

A Carpi va in scena la sfida tra le due squadre ad aver cambiato già tecnico: è successo tutto in settimana. Tra le fila degli emiliani c’è stato il ritorno dell’ex Salernitana Castori mentre sponda bresciana è stato ingaggiato Corini. I padroni di casa hanno subito tre sconfitte in tre partite mentre i lombardi nonostante un grande roster a propria disposizione sono ancora a secco di vittorie. Palermo-Perugia è la sfida tra due squadre della zona alta della classifica mentre Pescara-Foggia una sorta di testa-coda, considerando la buona partenza degli abruzzesi (5 punti) e l’ultimo posto dei pugliesi che sono stati penalizzati di otto punti. Tuttavia, nelle prossime settimane è prevista un’ulteriore sentenza per i satanelli e non è detto che il segno negativo possa svanire. Lecce-Venezia è l’ultima partita delle 15 ed è la sfida tra due squadre che sono nella parte sinistra della graduatoria. Alle 18, infine, vi sarà Cosenza-Livorno, una gara importantissima in ottica salvezza, considerando il cammino dei due sodalizi: i calabresi hanno ottenuto un solo punto oltre che il clamoroso 0-3 a tavolino per la sfida con il Verona (a cui hanno fatto ricorso) mentre i labronici hanno incassato due sconfitte su due gare giocate.

POSTICIPO – Il turno si chiuderà domenica 23 settembre alle ore 21 con la gara tra Padova e Cremonese. La formazione di Bisoli, uscita sconfitta per 3-0 a Salerno, ha voglia di mettersi alle spalle la trasferta campana; d’altro canto, invece, una Cremonese che è partita bene ed è finora imbattuta nel torneo.

CLASSIFICA TERZA GIORNATA
9 Cittadella; 7 Verona; 6 Crotone; 5 SALERNITANA, Pescara, Cremonese e Palermo; 4 Perugia*, Benevento*, Padova, e Ascoli; 3 Spezia e Venezia; 2 Lecce e Brescia; 1 Cosenza; 0 Livorno* e Carpi 0; Foggia -5

*una gara in meno

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B