Connect with us

News

Salernitana, bastava poco per avere certezze: nelle ultime due partite 4 punti per assicurarsi i play-off

“Commessi troppi errori” ha commentato ieri Gian Piero Ventura a margine della sconfitta con l’Empoli. Una frase ripetuta più volte nell’arco della stagione del trainer della Salernitana che dà l’impressione di aver sprecato una chance ghiottissima per avere la certezza di prendere parte ai play-off. La sconfitta con l’Empoli rischia di compromettere l’accesso agli spareggi promozione anche se il destino è ancora nelle mani di Di Tacchio e soci che, vincendo contro Pordenone e Spezia, si assicurerebbero un posto tra le migliori otto della categoria. Ovviamente chiudere la stagione con due vittorie non sarà assolutamente semplice, considerando valore e obiettivi delle due avversarie.

Per centrare l’obiettivo play-off potrebbero bastare anche 4 punti mentre con uno bottino inferiore il rischio di restare fuori sarebbe a dir poco concreto. Ovviamente sarà importante anche dare uno sguardo ai risultati di chi è alle spalle dei granata in classifica, in particolar modo Chievo e Pisa che distano un solo punto mentre Venezia ed Entella hanno quattro punti di ritardo e dovranno tentare una vera e propria impresa per agganciare l’ottavo posto in classifica. Se Chievo Pisa dovessero perdere le prossime due partite ed Entella Venezia non dovessero conquistare più di tre punti, ai granata potrebbe bastare anche un punto ma chiaramente il rischio di una beffa finale sarebbe considerevole.

Il Chievo ha in calendario le sfide con Benevento Pescara, due sfide con avversari diversi e situazione opposte. I sanniti sono promossi in Serie A da diverse giornate mentre gli abruzzesi sono in corsa per evitare i play-out e la retrocessione diretta. L’Empoli, a 51 punti dopo l’exploit dell’Arechi, è atteso dalle partite con Cosenza al Castellani e l’ultima trasferta a Livorno. Due sfide sulla carta abbordabili anche se i calabresi venderanno cara la pelle per cercare di scavalcare la Juve Stabia e il Pescara dopo aver battuto il Pisa. Calendario in salita anche per i nerazzurri attesi dalla trasferta di Ascoli e alla 38^ giornata dal match interno col Frosinone, in piena corsa play-off. Insomma, la Salernitana resta la squadra con il cammino più ostico ma anche le altre compagini non avranno impegni particolarmente abbordabili negli ultimi 180′ della stagione con i granata chiamati ad una immediata reazione per non vanificare un’altra stagione.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News