Connect with us

News

Mezzaroma non cerca scuse: “Questa squadra merita la promozione, errori arbitrali non siano alibi”

“È vero, c’era un rigore lampante per noi nel recupero, ma bisogna essere obiettivi: uno ce l’avevano già dato ed è il terzo che sbagliamo”. A parlare è Marco Mezzaroma, co-patron della Salernitana reduce dal pareggio a reti bianche con la Spal. Un pareggio arrivato dopo un rigore sbagliato da capitan Di Tacchio ed un altro non concesso per un contatto di mano in area. Mezzaroma, interpellato da Il Mattino, evita però di soffermarsi sulle polemiche arbitrali: “Non va bene. Su questo si deve lavorare, perché in un torneo difficile e con squadre sempre così chiuse, le occasioni che si hanno vanno sfruttate, siano esse in movimento o, a maggior ragione, dal dischetto. Gli errori arbitrali non devono essere un alibi, altrimenti non si avrebbe la mentalità di una squadra vincente”.

Il co-patron ha, anche, commentato la scelta di Fabrizio Castori di non presentarsi in conferenza stampa dopo il triplice fischio: “Lo capisco, subito dopo la partita è meglio far decantare queste situazioni. Quando c’è stato da puntualizzare qualcosa su sviste arbitrali non mi sono mai tirato indietro. Stavolta però dobbiamo guardare in casa nostra: Houston, abbiamo un problema. Tirare un rigore non è semplice e chi lo calcia si assume una responsabilità. Non voglio colpevolizzare nessuno, ma parliamo di professionisti che si allenano per questo. I perdenti trovano scuse, i vincenti cercano le soluzioni. Noi dobbiamo risolvere questo problema che è tra le cose che ancora non funzionano. Quantomeno, occorre provare”.

Dando seguito alle parole di Di Tacchio sull’obiettivo Serie A, Mezzaroma rilancia: “Parole emblematiche, che mi fanno immensamente piacere, perché sgombrano il campo da qualche retropensiero strumentale che c’è stato in questi ultimi anni. Dirò di più: questa squadra meriterebbe la promozione perché è sempre concentrata, ha grande personalità, non lesina sforzi, lavora molto bene insieme allo staff. Sta a ognuno di noi fare il proprio compito per raggiungere i traguardi prefissati”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News