Connect with us

News

Ardemagni torna all’Arechi, contro la Salernitana già 4 gol: tocca a Migliorini provare a fermarlo

Pericolo numero uno, Matteo Ardemagni. Oggi all’Arechi arriva un Ascoli riposato e motivato: dieci giorni fa l’ultima partita, 1-0 firmato Ardemagni. L’ex attaccante dell’Avellino si è sbloccato e ha regalato i primi 3 punti alla banda Vivarini, questa sera sarà lui a guidare l’attacco dei bianconeri. Un conto in sospeso, quello di Ardemagni con la Salernitana. L’attaccante di Milano oggi gioca per la dodicesima volta contro il cavalluccio e il bilancio è più che positivo. 4 sono i gol già segnati dal centravanti lombardo: due con la maglia del Cittadella, una con i grifoni, l’ultima nel derby vinto dall’Avellino al Partenio 3-2. Da lì in poi, però, Ardemagni si è inceppato e la Salernitana ha vinto tutte le ultime tre sfide giocate contro di lui.

Nell’ultima partita con l’Avellino in marcatura sull’ex irpino c’era Raffaele Schiavi, mentre a difendergli le spalle Francesco Di Tacchio. In panchina Marco Migliorini: oggi i tre calciatori tutti in granata saranno i principali indicati per arginare l’ex Perugia. Migliorini lo conosce molto bene, per caratteristiche potrebbe essere proprio lui l’uomo scelto da Colantuono per la marcatura stretta. L’alto centrale della Salernitana ha trovato la panchina dopo le prime due gare da titolare, ma oggi per il turno infrasettimanale Colantuono ha deciso di rispolverarlo. Scelta dettata soprattutto dai suoi centimetri: per arginare il fisico di Ardemagni serve il fisico di Migliorini, il paradigma di Colantuono. L’attaccante dell’Ascoli però non è solo atletismo, ma anche tanto intuito. E’ per questo che importante sarà anche il ruolo di Schiavi. Il capitano della Salernitana dovrà essere pronto a rimediare a eventuali errori del compagno di reparto, attento a tappare i buchi, sveglio sulle palle vaganti che tanto piacciono al centravanti lombardo. Ardemagni sarà il primo a testare la difesa a 4 di Colantuono, che oggi va per la rivoluzione. I precedenti sorridono all’attaccante bianconero, la storia recente dice che la Salernitana è riuscita a capire come fermarlo. Appuntamento all’Arechi per un nuova puntata della serie.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News