Connect with us

News

Salernitana-Ascoli, si va verso le 8000 presenze, in 100 da Ascoli. Denuncia per 12 tifosi del Palermo

Non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni per la sfida di Salernitana-Ascoli, in programma questa sera allo stadio Arechi. Il turno infrasettimanale penalizzerà molti tifosi i quali non potranno recarsi in via Allende per assistere alla terza gara interna della stagione. Ad ora infatti sono stati staccati 2256 biglietti da sommare ai 4085 abbonamenti:  ad ora sono poco meno di 6500 i presenti ma entro stasera si potrà toccare quota 8000 con circa 100 supporter provenienti da Ascoli che si sistemeranno in Curva Nord.

A tal proposito, personale della Polizia di Stato appartenente alla Digos della Questura di Salerno, al termine di una specifica attività investigativa, ha denunciato 12 tifosi palermitani per la rissa scoppiata durante la prima partita del campionato di calcio di serie BKT “Salernitana – Palermo” disputata lo scorso 25 agosto. In particolare, durante il secondo tempo della partita si sono fronteggiati due distinti gruppi ultras siciliani, giunti a Salerno per assistere all’incontro di calcio. Dopo una breve e tesa discussione verbale, gli appartenenti ai due gruppi, rispettivamente “Ultras Curva Nord 12” e “Borgo Vecchio Sisma”, hanno iniziato a colpirsi violentemente con pugni, calci, utilizzando anche cinture ed aste delle bandiere. Fortunatamente nessun tifoso è rimasto ferito in maniera grave anche grazie all’immediato intervento delle forze dell’ordine presenti nei pressi del settore ospiti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News