Connect with us

News

Verso Cosenza: l’ex Schiavi cerca esordio, Sciaudone non ci sarà. Monaco: “Io in esilio come Garibaldi, Salernitana forte e attrezzata”

Contemporaneamente alla sfida dell’Arechi, vinta dai granata con un rotondo 3-1, all’Ezio Scida è andato in scena il derby calabrese tra Crotone e Cosenza, prossimo avversario della Salernitana. La gara è terminata a reti inviolate sebbene gli ospiti abbiano chiuso la sfida in inferiorità numerica con l’espulsione di Daniele Sciaudone, uno dei tanti ex granata presenti nella rosa dei lupi della Sila in cui figurano i difensori Luca Bittante, Matteo Legittimo, Raffaele Schiavi (ancora a caccia dell’esordio in maglia rossoblu) e l’attaccante Gianluca Litteri.

Anche Salvatore Monaco figura in questa numerosa lista di ex calciatori che hanno indossato la casacca del Cavalluccio. Al termine della sfida contro il Crotone il difensore campano ha rilasciato alcune dichiarazioni ai colleghi di NuovaCosenza.com parlando proprio di Salernitana: “Al San Vito arriverà una squadra forte come la Salernitana che è allo stesso livello del Crotone. Ha un’ossatura importante e giocatori di valore. Ma noi diremo la nostra”.

Sul derby: “Noi ci siamo e possiamo dire la nostra con il lavoro e la forza del gruppo. Abbiamo tenuto botta contro una delle squadre più forti del campionato, anzi  il loro portiere è stato miracoloso sventando alcune nostre occasioni per andare in vantaggio. Adesso si ritorna a casa con questo punto e penseremo, sin da subito, alla prossima partita”.

Sull’apporto dei tifosi: “Lo reputo fondamentale, soprattutto nel calcio di oggi dove molti valori e tradizioni vengono perse, questa tifoseria è stata fantastica. Sono venuti circa 2000 persone, c’era un muro rossoblu che ci ha sostenuto dal primo al novantaseiesimo minuto. Sono rammaricato perché potevamo vincere questa partita, ma il portiere ha fatto delle parate incredibili”.

Infine, sulla lunga inattività e sul rapporto con Braglia: “Sono stato un anno in esilio come Giuseppe Garibaldi sull’isola di Caprera. Questo è il mio lavoro, la mia passione. Mi sono sempre allenato e non ho mollato di un centimetro. Chiaramente più partite metto nel serbatoio e più aumenta la condizione. Cerco di dare il mio contributo alla squadra, ringrazio il mister per aver puntato su di me. Non era facile trovare una persona e una società che avesse fiducia in me. Spero e farò di tutto per ripagare questa fiducia”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News