Connect with us

News

Ventura sfida Italiano per i playoff: tra i due tanti incroci, ma solo l’andata con entrambi in panchina

Il match d’andata al Picco rappresenta l’unica sfida tra Gian Piero Ventura e Vincenzo Italiano da allenatori. Quindi in questo ristrettissimo campione il tecnico dello Spezia è in vantaggio, avendo vinto quella partita per 2-1. Mister libidine aveva però già affrontato il trainer degli aquilotti quando quest’ultimo era ancora un calciatore. Il primo incontro risale alla stagione 1995/1996, quando Ventura era alla guida del Lecce e Italiano giocava nel Trapani, e terminò con la vittoria dei salentini per 3-0, mentre nella gara di ritorno i granata riuscirono a fermare sull’1-1 la squadra che sarebbe poi stata promossa in Serie B. I due si sono poi incrociati di nuovo in Serie A e in quell’occasione è stato l’allenatore nato in Germania ad avere la meglio: il suo Verona batté l’Udinese di Ventura per 1-0 nella stagione 2001/2002. Lo stesso anno l’ex CT tornò al Cagliari, con cui si rifece vincendo per 3-1 in casa e pareggiando 1-1 al Bentegodi. Nel 2007 Ventura passa all’Hellas, dove però non ha occasione di allenare il suo prossimo avversario che si era appena trasferito sull’altra sponda di Verona, al Chievo. L’ultimo incontro avviene nel 2012, in Serie B, un Torino-Padova in cui i piemontesi regalano all’attuale allenatore della Salernitana una vittoria per 3-1.

VENTURA CONTRO LO SPEZIA. Record positivo per il tecnico dei granata nelle sfide casalinghe contro lo Spezia. Il primo incontro è stato un derby, avvenuto nel 1986 quando alla guida dell’Entella Ventura pareggiò 1-1. Due pari anche alla guida della Centese, nelle due stagioni successive, entrambi a reti inviolate. Nel 2007, stavolta sulla panchina del Verona, finisce ancora in parità per Ventura: 1-1 in regular season e lo 0-0 nel ritorno dei playout che condanna gli scaligeri alla retrocessione. Per la prima vittoria l’ex CT deve attendere l’anno seguente, in cui batte la compagine ligure per 1-0 con il Pisa.

ITALIANO E LA SALERNITANA. Precedenti positivi anche per l’allenatore degli aquilotti all’Arechi, di cui ha calcato l’erba solo da calciatore, con la maglia del Verona nella stagione 2002/2003. Allora i gialloblu lo espugnarono vincendo 3-1 e in gol andò anche lo stesso Italiano, che segnò anche nel 2-0 del ritorno al Bentegodi. Nell’annata successiva, sempre con il Verona, riuscì a uscire ancora indenne da Salerno pareggiando 1-1.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News