Connect with us

News

Un anno fa se ne andava Phil Masinga: Salerno non dimentica l’attaccante sudafricano

È trascorso un anno dalla prematura scomparsa di Philemon Masinga, indimenticato attaccante sudafricano che abbandonò la vita terrena trecentosessantacinque giorni fa, a causa di un male incurabile. Aveva 49 anni.

Masinga vestì la casacca della Salernitana nella stagione 1996/97: giunse in Campania a ottobre e realizzò 4 reti in 16 presenze. Memorabile quella rifilata al Castel di Sangro il 25 maggio del 1997, dopo un rientro lampo dall’Inghilterra, dove il giorno prima aveva giocato con la sua Nazionale. Alla fine, con affannoil cavalluccio restò in B anche grazie a lui. Chippa”, per gli amici africani, non segnò solo al Castel Di Sangro (memorabile la doppietta al Brescia) ma la giornata contro gli abruzzesi è rimasta scolpita nella memoria sua e di tutti gli appassionati granata. Ricordo con gioia quel giorno, fu speciale per me perché solo 24 ore prima avevo giocato e segnato con la mia nazionale in Inghilterra. Quella rete permise di salvarci, lo stadio esplose”, ricordava l’interessato quattro anni fa in un’intervista al Mattino. Da Salerno, poi, fece il salto in massima serie a Bari, dove rimase fino al 2001, per poi chiudere la carriera l’anno seguente negli Emirati Arabi nelle file dell’Al Wahda. A distanza di un anno dalla scomparsa di Masinga, la tifoseria granata non dimentica quel gol, ma soprattutto la bontà e la disponibilità del ragazzone sudafricano, che seppe farsi ben volere da tutto l’ambiente.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News