Connect with us

Giovanili

U17, granatini ko contro la Rapp. Lega Pro. Cerrato: “Buon test in vista della Lazio”

TABELLINO Salernitana-Rappresentativa Lega Pro 0-3 (Under 17)

SALERNITANA: Allocca, Ianniello (10’ st Langellotto), Scognamiglio (10’ st Castellano), Celia (14’ st Trombetta), Gallo (46’ pt Perrotta), Fasano (30’ st Apetino), Zerillo (1’ st De Gennaro), Mastrocinque (1’ st Macrì), Cozzolino (19’ st Carpetti), Birra (1’ st Coppola), Gasparro (1’ st De Filippo). A disp. Melella. All. Cerrato.

LEGA PRO: Galassi (1’ st Piarulli), Accetta (1’ st De Simone), Rossi (1’ st Micillo), Bacci (19’ st Grassia), Grassia (1’ st Salvi), Pecoraro (1’ st Manetti), Rana (1’ st Di Martino), Ghinelli (1’ st Agnesi), Angeloni (1’ st Devona), Capozzi (1’ st Coppola), Pauselli (1’ st Beccaro). All. Arrigoni.

Arbitro: Sig. Tedesco di Battipaglia (Brundu/Lo Monaco).

Marcatori: Capozzi (RLP) al 31’ pt, Rana (RLP) al 38’ pt, Coppola (RLP) al 25’ st. Ammoniti: De Simone (RLP). Angoli: 2-2. Recupero: 2′ pt – 0′ st.

La Salernitana Under 17 ha perso 3-0 nel test amichevole giocatosi al Volpe contro la Rappresentativa Lega Pro della stessa caregoria. I granatini hanno approcciato bene al match, creando anche una buona occasione in avvio che Cozzolino non riesce  a concretizzare. Alla lunga però esce fuori la qualità della selezione giovanile di terza serie, che passa in vantaggio alla mezz’ora con il gol di Capozzi. Al 38’ poi arriva il raddoppio degli ospiti, bravi a giocare in ampiezza sulla sinistra e a mettere al centro, sul secondo palo chiude Rana che insacca. Nel secondo tempo entrambe le squadre cambiano completamente volto, sostituendo tutti gli undici in campo. Il ritmo si spezza e si fa più blando, i granatini si adattano bene facendo vedere qualche buona iniziativa, come il tiro dal limite di Castellano che finisce di pochi centimetri a lato dello specchio. Poco dopo però i baby della Lega Pro chiudono il match sfruttando un calcio d’angolo battuto da Di Martino su cui incorna Coppola. Gli ospiti vanno vicinissimi al 4-0 con Beccaro che salta Di Stanio e poi colpisce clamorosamente il palo a porta sguarnita. Sul finale colpisce un palo anche Carpetti, che incrocia troppo il destro a tu per tu con il portiere dopo una buona costruzione da parte della Salernitana. L’arbitro poi decide di concludere senza recupero la gara, che quindi vede vincere la Rappresentativa Lega Pro per 3-0.

L’allenatore dei granatini, Pasquale Cerrato, trae comunque buone indicazioni dal test: “Un’occasione importante per prepararci anche alla partita di domenica con la Lazio, abbiamo giocato contro una squadra di grande qualità, i migliori della Lega Pro. Avevano qualità e fisicità, nonostante questo abbiamo fatto una buona partita, ma purtroppo veniamo puniti dai soliti errori. Il primo tempo è stato molto intenso, il secondo mi è piaciuto. Si sono abbassati i ritmi, però abbiamo avuto diverse occasioni per fare gol che non abbiamo sfruttato. È stato un buon allenamento per la partita di domenica, a cui arriveremo dopo un buon filotto di risultati“.
Nonostante il risultato a senso unico, il mister ha apprezzato la prova della Salernitana contro una squadra di grande qualità: “Ci siamo comportati bene e non abbiamo sofferto tanto nel secondo tempo. Ripeto, mi è piaciuto nonostante i ritmi bassi. Abbiamo entrambi colpito un palo e avuto le nostre occasioni per fare gol. Anche nel primo tempo in realtà abbiamo creato qualcosa, soprattutto nel primo quarto d’ora. Loro avevano più qualità e si è vista anche nei primi due gol. Oggi faceva anche caldo, il primo dell’anno e ne ho approfittato per dare spazio a tutti, come ho sempre cercato di fare da inizio stagione. Abbiamo anche finito con quattro 2006, di cui uno ha giocato da titolare, che ci stanno dando una mano nelle rotazioni anche per farci rifiatare dato che abbiamo un’esigenza numerica in alcuni ruoli. Alla fine sono contento, l’importante è il percorso della squadra che è partita tra tante difficoltà e piano piano ne sta venendo fuori, come dimostra il filotto importante di vittorie che abbiamo fatto. Dobbiamo continuare così, consapevoli che mancano quattro partite, delle quali la prossima è la più difficile perché affrontiamo la Lazio. Ce le andremo a giocare con la consapevolezza di stare crescendo e di essere migliorati rispetto all’inizio“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili