Connect with us

News

Tre amichevoli prima dello start: domani c’è la V.Francavilla, ma Castori ha solo 17 elementi

Tre amichevoli per prepararsi al campionato a quindici giorni dalla prima giornata. Ma la squadra ancora non c’è. La missione di Fabrizio Castori, nata già sotto stelle cattive (la delusione della piazza per il mancato piazzamento playoff, le cessioni dei migliori alla Lazio, i silenzi, la conferenza di presentazione indetta e poi annullata) sta proseguendo su un solco molto difficile da percorrere. In ritiro prima e nella settimana seguente di lavoro in città, infatti, l’allenatore ha avuto a disposizione pochissimi volti nuovi per una Salernitana che in questo momento risulta indebolita rispetto all’anno scorso e anche solo numericamente non adeguata ad affrontare il campionato. Gli innesti arriveranno (il maxi accordo con De Laurentiis è solo uno dei tanti già virtualmente chiusi) ma le accelerazioni concrete non arrivano. E il campionato non aspetta.

Domani pomeriggio la Salernitana ospiterà all’Arechi la Virtus Francavilla (Serie C) per un’amichevole alle 16:30 a porte rigorosamente chiuse. “Allenamento congiunto”, la formula ufficiale. Come accaduto in ritiro, lo farà con gli uomini più che contati. Castori ha a disposizione solo 17 elementi over di movimento: due portieri (il partente Micai e Guerrieri), nove difensori (Aya, Casasola, Curcio, Karo, Migliorini, Lopez, Kalombo, Veseli e l’ultimo arrivato Gyomber, mentre Ranieri è arrivato solo ieri sera e viene da un infortunio che gli ha impedito di giocare in U21. Peraltro Migliorini è reduce da un permesso di due giorni), tre centrocampisti (Cicerelli, Di Tacchio, Maistro) e cinque attaccanti (Cernigoi, Gondo, Giannetti, Djuric, Orlando). Il resto sono indisponibili (Jallow e Mantovani), baby destinati a tornare in Primavera o, nella migliore delle ipotesi, essere ceduti in prestito tra C e D per farsi le ossa. Un numero decisamente insufficiente, considerando che 4-5 calciatori dei 17 di movimento su citati hanno la valigia pronta.

Come svela il quotidiano Il Mattino oggi in edicola, la Salernitana sosterrà altri due test dopo quello di domani in via Allende contro la formazione pugliese della Virtus Francavilla, che annovera tra le sue file anche i due ex centrocampisti granata Domenico Franco e Andrea Bovo. C’è un accordo, infatti, con la Paganese per disputare una sgambatura il 19 settembre (sede ancora da stabilire, potrebbe essere Polla dove gli azzurrostellati andranno in ritiro per preparare l’esordio nel campionato di terza serie) e si sta infittendo il dialogo anche col Monopoli, altro team di terza serie, che è in ritiro a Villa d’Agri, nel potentino, e potrebbe rappresentare un’altra valida soluzione per un’ulteriore sgambatura. A patto che a Castori vengano consegnati gli almeno sette-otto innesti necessari per poter competere dignitosamente. Il tempo è già scaduto, considerando che il ritiro e gli altri allenamenti propedeutici al cosiddetto amalgama del gruppo, all’apprendimento degli schemi dell’allenatore e allo stesso rifornimento di “benzina nelle gambe” sono ormai trascorsi. Ieri Fabrizio Castori ha compiuto un mese dalla sua seconda nomina come allenatore della Salernitana. Non ha ancora parlato alla stampa, non lo ha fatto nessun esponente della società. Se il buongiorno si vede dal mattino…

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News