Connect with us

News

Test in famiglia all’Arechi, Ventura cala il jolly Cicerelli. Assenti Cerci e Firenze

Saltato il test con la Primavera di Rizzolo, Salernitana in campo stamane all’Arechi a porte chiuse per una sgambatura in famiglia. Due tempi da circa quaranta minuti di gioco utili a Ventura per testare soluzioni utili da contrapporre al Pescara di Luciano Zauri alla ripresa delle ostilità. Il tecnico genovese non ha lesinato prove ed esperimenti, pur consapevole che a questo punto della stagione cambiare modulo e stravolgere la fisionomia della squadra potrebbe rappresentare un pericoloso azzardo.

Ma, complici le tre pesantissime assenze di Karo, Kiyine e Di Tacchio, Ventura dovrà far necessità virtù. Nella prima metà del test in famiglia, il trainer granata ha provato uno schieramento inedito con Cicerelli dirottato nelle retrovie, quasi nelle vesti di esterno basso. A completare il pacchetto difensivo Migliorini, Jaroszynski e Walter Lopez, basso a sinistra per riequilibrare ed evitare pericolosi sbilanciamenti. A centrocampo certi di una maglia Lombardi, Dziczek, Akpa Akpro e Maistro: quest’ultimo è stato schierato molto largo a sinistra. In avanti si ripartirà da Gondo e Djuric dopo le buone prove offerte nelle ultime gare del 2019.

Dall’altro lato Ventura ha schierato Karo, Heurtaux, Billong e Novella in difesa, Odjer, DI Tacchio, Morrone e Kiyine a centrocampo, Jallow e Giannetti in prima linea: nessuno di questi è annunciato tra i titolari. A Pescara la Salernitana potrebbe presentarsi con uno schieramento duttile e camaleontico. Viste le precarie condizioni atletiche di Heurtaux, in astinenza dal clima partita da quasi un anno, Ventura potrebbe scegliere di calare il jolly Cicerelli per una Salernitana arrembante sul binario destro. L’ex Foggia rimpiazzerebbe Karo seppur con caratteristiche ed attitudini diametralmente differenti. Probabile che l’idea di scegliere Cicerelli sia dettata anche dall’ottima prova offerta all’andata quando lo sgusciante esterno pugliese creò più d’un grattacapo alla difesa di Zauri. Ventura avrà un’altra settimana prima di sciogliere le riserve. Per cronaca, il match in famiglia è terminato col risultato di 3-1: per la squadra A in gol Jallow, Lombardi e Cicerelli, di Billong la rete messa a segno dalla squadra B.

Ancora assenti Alessio Cerci, la cui posizione resta tutta da chiarire e definire, ma soprattutto Marco Firenze. L’ex Crotone è atteso al rilancio, ma lo farà probabilmente con un’altra maglia: caldissima la pista Frosinone pronto a piazzare il doppio colpo portando alla corte di Nesta anche il mancino Salvatore D’Elia.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News