Connect with us

Serie B

Serie B, la Top 11 della 1^ giornata: spazio ai figli d’arte

serie b
E’ iniziato il campionato di serie B, con diversi risultati a sorpresa a calamitare l’interesse degli appassionati. La nostra ‘Top11’ della giornata d’esordio, schierata con il modulo ‘4-3-2-1’, è la seguente:
 
MERELLI (PADOVA): commette un piccolo errore di posizione sulla punizione che ha regalato il vantaggio al Verona, però nel finale di partita compie due autentici miracoli su conclusioni a botta sicura di Matos e Pazzini.
 
ALMICI (VERONA): nonostante il risultato negativo della squadra scaligera, l’ex ascolano esce dal campo con una valutazione positiva, figlia di un’esecuzione vincente su calcio piazzato e della capacità di non affondare tatticamente contro tre avversari patavini che agivano dalle sue parti.
 
TONUCCI (FOGGIA): novanta minuti intrisi di fisicità, temperamento e tempismo in entrambi le fasi di gioco. Doti necessarie per frenare le iniziative rivali e per svettare e colpire nei sedici metri carpigiani.
 
RAVANELLI (PADOVA): prima partita in serie B per il giovane difensore cresciuto nei vivai di Parma e Sassuolo ed immediati elogi ricevuti dagli addetti ai lavori. Presidia bene i propri sedici metri e, soprattutto, realizza il gol del pari che consente agli uomini di Bisoli di lasciare imbattuti lo stadio Bentegodi.
 
LOIACONO (FOGGIA): dopo divere stagioni disputate da difensore centrale, mister Grassadonia lo riporta a giocare nel suo ruolo originario di esterno difensivo di spinta. Il ragazzo premia la scelta attraverso una prestazione tignosa ed una percussione laterale con tiro finale che non lascia scampo al portiere del Carpi.
 
BISOLI (BRESCIA): ennesima prestazione positiva del giovane centrocampista bresciano, ancora una volta perfetto nel far viaggiare insieme temperamento e sacrificio tattico al servizio della quadra con giocate estrose in grado di spaccare la partita. Chirurgico il tiro a volo che permette alle rondinelle di sbloccare il match contro il Perugia.

BENTIVOGLIO (VENEZIA): più lo vedi giocare e più ti interroghi sulla sua assenza dai campi della massima serie. E’ il faro dei lagunari di mister Vecchi, distribuisce il pallone con ordine ed eleganza, morde le caviglie degli avversari e lascia partire anche diversi tiri insidiosi dalla distanza; su uno di questi trova la rete che regala i tre punti ai veneti.
 
MANCOSU (LECCE): da qualche anno ha smesso i panni di trequartista, per indossare quelli di mezzala che sa rendersi utile anche in fase di non possesso. Modifica tattica che non ha assolutamente sottratto al ragazzo la capacità di determinare la partita con una giocata imprevedibile ed esteticamente notevole. Fantastico il gol che apre le ostilità contro il Benevento.
 
SCHENETTI (CITTADELLA): ha iniziato la nuova stagione con la qualità e l’intraprendenza che nel recente passatolo hanno posto al centro delle attenzioni. I suoi spunti, tecnicamente ineccepibili ed efficaci, non fanno più notizia. La perla confezionata contro il Crotone è più eloquente di mille parole.
 
CASTROVILLI (CREMONESE): è solo una questione di tempo: non dovremo attendere molto per ammirare in serie A le splendide giocate di questo ragazzo. Egli sta maturando anche sul piano tattico, come dimostra il suo costante apporto alla fase difensiva dei grigiorossi. Rete realizzata agendo da esterno destro d’attacco e palesando l’opportunismo tipico degli attaccanti spietati.
 
SCAPPINI (CITTADELLA): dopo aver realizzato, in Coppa Italia, una doppietta sul campo dell’Empoli, l’ex centravanti della Cremonese regala un altro saggio del suo indiscutibile fiuto per il gol. Gela il Crotone con una fulminea deviazione a pochi metri da Cordaz; rete che spiana le porte al largo successo dei granata del Veneto.

ALL. VENTURATO (CITTADELLA): inizio con il botto per un allenatore che meriterebbe di guidare progetti calcistici ancora più ambiziosi. Le sue squadre hanno un’identità ben definita, rappresentano il giusto mix tra solidità difensiva ed imprevedibilità della fase offensiva. Vince nettamente il duello in panchina con il collega Stroppa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B