Connect with us

Serie B

Clamoroso al “Vigorito”, il Benevento rimonta tre goal al Lecce in venti minuti. Glaciale Coda dal dischetto

Termina con un rocambolesco pareggio l’ultimo match del primo turno di Serie B 2018/2019. La sfida tra Benevento e Lecce si chiude sul punteggio di 3-3. Una gara dalle mille emozioni e che sembrava praticamente conclusa ad appannaggio degli ospiti, capaci, invero, di subire una clamorosa rimonta da parte dei padroni di casa che negli ultimi venti minuti hanno recuperato ben tre goal di svantaggio.

I prossimi avversari della Salernitana passano in vantaggio alla mezz’ora: break di Falco che recupera un pallone a centrocampo e serve Mancosu che, con il sinistro, effettua un arcobaleno su cui Puggioni non può nulla. Il Benevento dopo un buon inizio culminato da due occasioni importanti degli ex granata Improta e Coda non riesce ad azionare il tridente offensivo. Il Lecce gioca con personalità e amministra il vantaggio cercando di pungere la disattenta retroguardia sannita.

Retroguardia sannita che soccombe altre due volte nell’arco di tre minuti ad inizio ripresa: al cinquantaseiesimo Falco finalizza un contropiede da manuale, al cinquantanovesimo Puggioni si fa beffare da un tiro-cross di Fiammozzi che bacia la rete. Il Benevento, nonostante le tre reti di svantaggio, continua a macinare gioco. Bucchi inserisce Ricci al posto di uno spento Insigne. Al sessantottesimo, Volta sugli sviluppi di calcio d’angolo beffa la difesa pugliese con uno splendido colpo di testa.

Il Benevento avanza a piene folate. All’ottantesimo Vigorito vola su Maggio ed evita il 2-3 mandando la sfera in angolo. I giallorossi di casa non si perdono d’animo e accorciano sessanta secondi dopo: cross di Di Chiara, Ricci nel cuore dell’area vince un rimpallo e fulmina il portiere avversario con una splendida voleé mancina. Gli stregoni si gettono all’attacco e guadagnano un calcio di rigore per un fallo ingenuo di Meccariello ai danni di Asencio. Coda è glaciale e spiazza l’estremo difensore della compagine pugliese. Clamoroso al “Vigorito”: il Benevento riacciuffa una partita che sembrava praticamente persa!

Nei cinque minuti di recupero non accade più nulla: pareggio spettacolare tra due squadre che hanno disputata una gara aperta e ricca di emozioni. Per il Lecce, prossimo avversario dei granata, tanta amarezza per la rimonta subita. Il Benevento, invece, riposerà nella prossima giornata e giocherà contro la Roma in un amichevole di lusso il prossimo sabato.

BENEVENTO – LECCE 3-3

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Maggio, Volta, A.Costa, Di Chiara; Tello (72′ Buonaiuto), Viola, Nocerino; Improta (73′ Asencio), Coda, Insigne (61′ Ricci) A disposizione: Montipò, Gori, Sparandeo, Letizia, Tuia, Gyamfi, Del Pinto, Bandinelli. Allenatore: Cristian Bucchi

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Petriccione, Arrigoni (82′ Tabanelli), Scavone; Mancosu; Pettinari (73′ Cosenza), Falco (69′ La Mantia). A disposizione: Bleve, Chiricò, Lepore, Torromino, Haye, Marino, Dubickas, Venuti, Armellino. Allenatore: Fabio Liverani

Reti: 29’Mancosu (L), 56′ Falco (L), 59′ Fiamozzi (L). 68′ Volta (B), 80′ Ricci (B), 85′ Coda (B) su rigore

Ammoniti: Fiamozzi (L), Di Chiara (B), Vigorito (L), La Mantia (L), Meccariello (L)

Arbitro:
 Juan Luca Sacchi di Macerata
Assistenti: Rossi Luigi di Rovigo – Luigi Lanotte di Barletta

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Serie B