Connect with us

News

Serie B, Carpi corsaro a Cremona, il Livorno di Breda ferma anche il Verona

Le uniche gare disputate quest’oggi hanno visto due risultati abbastanza inaspettati: il Carpi ha vinto sul campo della Cremonese, centrando il secondo successo consecutivo dopo quello di sei giorni fa al “Cabassi” contro la Salernitana che ha prodotto le dimissioni di Stefano Colantuono sulla panchina granata. Pareggio a reti bianche, invece, tra il Livorno di Roberto Breda e l’Hellas Verona: gli scaligeri erano reduci da due vittorie nelle ultime due giornate.

Seconda vittoria consecutiva per il Carpi di Castori che ottiene un prezioso successo sul campo della Cremonese, contestata dai tifosi a fine gara. Primo goal in carriera in Italia per Pachonik: il laterale tedesco è stato bravo a mettere in goal su calcio d’angolo. Nella ripresa la reazione dei lombardi con l’intramontabile Paulinho. Un goal inutile, data la rete di Jelenic nel finale che fissa il punteggio sul 2-1 per i biancorossi che precedentemente erano rimasti in dieci in virtù dell’espulsione di Sabbione. Tre punti fondamentali per gli emiliani che risalgono la classifica e, attualmente, sono fuori dalle zone calde della classifica.

Nel testa-coda di Livorno, i padroni di casa allenati da Roberto Breda frenano la rincorsa del Verona di Fabio Grosso. Un pareggio a reti bianche, ricco di capovolgimenti di fronte da una parte all’altra. Ottima la prestazione difensiva dei labronici che imbrigliano gli ospiti. Con questo risultato i toscani agganciano il Padova nel fondo della classifica; il Verona, invece, si piazza al terzo posto in condominio con Lecce e Pescara.

17esima giornata
Ascoli – Brescia 1-1 (giocata ieri)
Cremonese – Carpi 1-2
Livorno – Verona 0-0
Salernitana – Foggia (domani ore 12.30)
Cittadella – Perugia (domani ore 15)
Lecce – Padova (domani ore 15)
Venezia – Cosenza (domani ore 15)
Spezia – Palermo (domani ore 17.30)
Benevento – Crotone (domani ore 21)

CLASSIFICA:
Palermo 30; Brescia* 28; Lecce*, Pescara* e Verona* 26; Cittadella 25; Benevento e Perugia 22; Spezia e Ascoli* 21; Venezia e Salernitana 20; Cremonese* 19; Carpi* 16; Cosenza* 15; Crotone 13; Foggia** 12; Padova e Livorno* 11

*una gara in più (16)
**penalizzazione di 8 punti

____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
TABELLINO ASCOLI – BRESCIA 1-1

Marcatori: 75′ Rosseti(A); 94′ Bisoli (B)ASCOLI (4-3-1-2): Lanni (12′ Perucchini); Laverone, Brosco, Valentini, D’Elia; Addae (72′ Cavion), Troiano, Frattesi; Ninkovic; Beretta, Ardemagni (46′ Rosseti). A disposizione: De Santis, Padella, Quaranta, Kupisz, Parlati, Casarini, Carpani, Ngombo, Ganz. Allenatore: Vivarini

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso (55′ Andrenacci); Sabelli, Gastaldello, Romagnoli (86′ Ferrari), Curcio; Bisoli, Tonali, Ndoj; Spalek (65′ Martinelli); Donnarumma, Morosini. A disposizione: Cistana, Mateju, Viviani, Semprini, Cortesi. Allenatore: Corini

Ascoli e Brescia hanno aperto con un pareggio il turno pre-natalizio del campionato cadetto con un pari. Ospiti pericolosissimi sin dai primi frangenti: al sesto minuto Morosini anticipa Laverone e colpisce il palo da buona posizione. Al dodicesimo si ferma Lanni: il portiere dell’Ascoli chiede il cambio, al suo posto entra Perucchini. La reazione dell’Ascoli è nella conclusione masticata da Berretta, ben smarcato da Ninkovic. Le due squadre macinano gioco, prima ci prova Frattesi per i padroni di casa con un tiro dalla lunga distanza ben controllato da Alfonso; poi ci pensa Sabelli con un bolide dal vertice alto dell’area di rigore, disinnescato dal neo-entrato Perucchini in corner. La ripresa si apre con l’infortunio anche di Alfonso, estremo difensore del Brescia: al suo posto entra Andreanacci. Il Brescia sfiora il vantaggio con Ndoj: super la risposta di Perucchini che devia in corner. Ad un quarto d’ora dalla fine, l’Ascoli passa: Ninkovic crossa per Cavion, la sua conclusione diventa un assist perfetto per Rosseti che scarica in rete. I bianconeri sfiorano il bis con Berretta che colpisce il palo con un pregevole colpo di tacco. Al 94′ Bisoli gela l’impianto marchigiano con la rete del pareggio: Ferrari serve Donnarumma che passa la sfera al centrocampista figlio d’arte. La conclusione bacia la traversa ed entra in rete per l’1-1 finale. Con questo risultato, i lombardi rimangono secondi, a meno due dal Palermo capolista. L’Ascoli, invece, arriva a quota 21.

17esima giornata
Ascoli – Brescia 1-1 (giocata ieri)
Cremonese – Carpi (ore 15)
Livorno – Verona (ore 15)
Salernitana – Foggia (domani ore 12.30)
Cittadella – Perugia (domani ore 15)
Lecce – Padova (domani ore 15)
Venezia – Cosenza (domani ore 15)
Spezia – Palermo (domani ore 17.30)
Benevento – Crotone (domani ore 21)

CLASSIFICA:
Palermo 30; Brescia* 28; Lecce* e Pescara* 26; Cittadella e Verona 25; Benevento e Perugia 22; Spezia e Ascoli* 21; Venezia e Salernitana 20; Cremonese 19; Cosenza* 15; Crotone e Carpi 13; Foggia** 12; Padova 11; Livorno 10

*una gara in più (16)
**penalizzazione di 8 punti

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News