Connect with us

Giovanili

Rizzolo: “Dispiace perché i ragazzi hanno dato l’anima, scaricheremo tutte le frustrazioni nel derby”

Ennesimo risultato negativo per la Primavera della Salernitana, che dopo quattro trasferte consecutive è tornata a giocare al Volpe e lo ha fatto anche davanti agli occhi di mister Castori e del suo staff. La presenza dell’allenatore granata non è stata un caso, il tecnico ha assistito a gran parte della gara insieme ai propri collaboratori perché c’era un osservato speciale: il portiere Guido Guerrieri. All’allenatore dei granatini, Antonio Rizzolo, ha fatto comunque piacere: “Ho visto durante il riscaldamento che c’era tutto lo staff e fa sempre piacere. Si sono messi sulle tribune e vedere la partita ed è stato un bell’incoraggiamento, però non abbiamo parlato. Guerrieri si è messo a disposizione nella maniera giusta, si è impegnato, ha fatto bene e ci ha dato sicurezza lì dietro“.

Nonostante alcune buone parate, la presenza dell’estremo difensore scuola Lazio non è bastata, così come le tante opportunità create dai baby granata: “Oggi la squadra ha giocato con una grandissima intensità, ma purtroppo è un periodo dove non ci gira niente bene. Abbiamo avuto varie occasioni, di cui una dove la palla sembrava essere entrata, ci è mancato poco. Nel secondo tempo loro non sono usciti dalla loro metà campo, eppure era una squadra forte, una squadra fisica. Mi dispiace immensamente per i ragazzi che hanno dato veramente l’anima, lo spirito che dobbiamo avere però è quello visto oggi. I gol che abbiamo subito non sono state azioni manovrate come le nostre. Oggi abbiamo cambiato anche modulo, dando sicuramente più incisività davanti, ma non è facile rimontare sempre. Comunque l’abbiamo svolto bene, anche con tanti 2003 che hanno tutti giocato e lavorato bene. Ora abbiamo l’opportunità di mettere tutte le nostre frustrazioni in campo sabato, nel derby contro il Napoli che è una squadra importantissima“.

Se non ci sono stati particolari errori a condizionare il risultato, i ragazzi di Rizzolo sono stati sicuramente messi in difficoltà dalle iniziative dello Spezia sulla destra, dove Gaddini è stato protagonista di tutte le palle gol capitate agli ospiti: “Non direi che ha fatto il bello e il cattivo tempo, poi l’allenatore l’ha tolto anche a un quarto d’ora dalla fine quindi forse non era tanto contento. Io l’ho visto ed è sicuramente un giocatore importante che ha fatto molto bene finora, ma noi l’abbiamo limitato bene e poi quando si tratta di giocatori importanti possono essere pericolosi su ogni mezza giocata. Sono contento, la prestazione c’è stata sotto tutti i punti di vista, ci manca il risultato a permetterci di ripartire“.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili