Connect with us

News

Rinaldi a Radio Alfa: “Cremonese più forte con Pecchia. Tutino mi ricorda Palladino”

rinaldi

L’ex difensore della Salernitana, Giuseppe Rinaldi è uno degli ospiti di “SalernitanaNews” in onda come ogni venerdì su RadioAlfa: “Sicuramente il club granata aveva allestito una squadra per la vittoria – esordisce Rinaldi parlando del momento delle due squadre – ed è anche giusto che una piazza come Salerno debba sempre lottare per vincere. La Cremonese è una società importante che è partita male ma con l’arrivo di Fabio Pecchia sta riuscendo a ritrovarsi sia nell’ambiente che negli uomini. Il cambio di allenatore fa capire che c’è stato un fallimento prima da parte di tutti, dalla società che investe risorse al Direttore, ai calciatori che devono fare mea culpa. Ho visto giocare la Cremonese e vi posso assicurare che con l’arrivo di Pecchia è cambiato completamente il modo di affrontare le partite e la Salernitana dovrà stare molto attenta”.

Sulla difesa granata e sulla metamorfosi di alcuni elementi come Aya, Mantovani e Gyomber: “Sicuramente incide tanto la guida tecnica di Castori – spiega Rinaldi – magari stanno trovando la continuità e i risultati portano altri risultati. Chiudere una gara senza subire gol porta fiducia nel reparto, aumenta l’affiatamento e l’autostima. Le grandi squadre sono quelle che prendono pochi gol e la Salernitana lo sta dimostrando in queste ultime giornate”.

Sull’evoluzione della Serie B: “Magari è variata la qualità dei calciatori ma gli aspetti tattici sono rimasti gli stessi e credo che la ricetta di Castori sia sempre valida. Ci può stare che in qualche partita la Salernitana abbia subito tanto, ma poi si è riorganizzata grazie all’allenatore e ha registrato la squadra subendo pochissimo. E’ anche merito degli attaccanti e dei centrocampisti che difendono meglio”.

Grande protagonista Tutino: “Siamo grandi amici, ho avuto l’occasione di incontrarlo in numerose amichevoli del giovedì a Cosenza. Vi posso garantire che può giocare tranquillamente in Serie A e mi pare di rivedere la carriera di Palladino che fece benissimo a Salerno e poi in massima serie. Sta dimostrando di avere grande stoffa, cambio di passo, vede la porta come pochi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News