Connect with us

News

Rezzato, mister Gardano: “Un orgoglio confrontarci con Salerno e Colantuono. Ce la giochiamo”

Dopo l’amichevole con la Reggina, la Salernitana sarà impegnata nel secondo turno di Coppa Italia e quindi nella prima gara ufficiale della stagione, quella contro il Rezzato. Il club della provincia bresciana milita in Serie D, ma i suoi calciatori sono dilettanti solo sulla carta e in rosa sono presenti tantissimi ex professionisti come Sasà Bruno, Caridi, Coly, Sodinha, Angelo Siniscalchi.

Tutti vogliono riassaporare palcoscenici importanti. “Mi aspetto tanto pubblico – dice Massimo Gardano, allenatore del Rezzato, ai microfoni di Radio Bussola 24 – Siamo contenti, orgogliosi e affascinati da questa opportunità. Viene dopo un percorso iniziato l’anno scorso, non con me ma con il gruppo e la società. Sono arrivati secondi e si sono guadagnati l’opportunità ora di giocare in Coppa Italia con i professionisti. Poi nell’ultima gara, nonostante i soli dieci giorni di preparazione, ci siamo guadagnati un bel palcoscenico. Non siamo una squadra giovanissima ma contano spirito, partecipazione, entusiasmo. Mi sento un allenatore fortunato perché nonostante molti abbiano tantissime presenze tra professionisti i miei ragazzi si sono messi subito a disposizione della squadra“.

Il tecnico dei lombardi ammette anche che cercherà di approfittare di una Salernitana ancora incompleta, puntare su questo fattore è l’unico modo per ridurre il gap tra le due squadre: “Dobbiamo giocare al massimo, con umiltà e rispetto dell’avversario, anche se rimarremo concentrati sul fare bene in campionato. Per me è un motivo di orgoglio confrontarmi con Colantuono, un veterano della categoria. La Salernitana è una squadra in fase di costruzione, dopo aver comunque raggiunto il suo obiettivo l’anno scorso. Chiaro che però si tratta di un confronto impari per l’addirittura doppia differenza di categoria. Abbiamo però la fortuna di poterla incontrare quando la squadra non è ancora al completo, perché credo che il mercato si svilupperà nell’ultima settimana. Cercheremo comunque di dare il massimo per giocarcela con loro“.

Non sarà però presente l’ex Angelo Siniscalchi, almeno non dall’inizio: “Magari lo fosse. Viene da una stagione travagliata, che ha concluso insieme al gruppo ma senza fare lavoro tecnico. Ora sta lavorando con la squadra, lo stiamo piano piano riportando alla condizione ottimale. Sicuramente sarà con noi, ma non potrà partire titolare perché è in fase di recupero“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News