Connect with us

News

Derby dell’amicizia, gemellaggio e amarcord: tre anni dopo torna Salernitana-Reggina

Tre anni dopo è di nuovo Salernitana-Reggina. Questa sera allo Stadio Arechi i granata si presentano per la nuova stagione e non ci può essere più amichevole della sfida alla Reggina. Tra le due tifoserie, infatti, regna uno storico gemellaggio che dura ormai da circa 32 anni. Era nella stagione 86/87 che i due gruppi ultras decisero di mettere da parte un fastidioso astio che aveva caratterizzato le partite degli anni ’70 e suggellare una profonda amicizia, definitivamente scoppiata l’anno dopo quando il Vestuti regalò una splendida coreografia. Da allora Salernitana e Reggina non si sono mai più divise, se non solo sportivamente parlando. E così tre anni dopo è di nuovo derby del cuore. L’ultima volta era il 28 marzo 2015, campionato di Lega Pro. I granata di Menichini si preparavano per la prima delle sette finali che hanno poi portato alla promozione in Serie B, per la Reggina invece campionato anonimo culminato con la salvezza.

Roberto Insigne spaventò i granata, poi Moro e Negro ribaltarono la situazione già prima della chiusura del primo tempo. Vittoria fondamentale per la Salernitana, accompagnata da diecimila spettatori  che prima della gara abbracciarono i duecento calabresi arrivati a Via Allende nel piazzale davanti allo stadio. Sono in tutto 38 i precedenti giocati tra le due squadre a Salerno: 17 le vittorie della Salernitana, 12 i segni X (l’ultimo nel ’93, 1-1 grazie al rigore di Pietro Strada), 9 successi amaranto. La Reggina ha vinto gli unici due precedenti giocati negli anni 2000: 0-2 nel 2010, 1-2 nel 2002. Impossibile dimenticare alcune partite, come quella del 10 gennaio 1998: 2-0 per la Salernitana griffato De Cesare e Artistico e granata sempre più primi. A fine campionato Delio Rossi festeggerà la Serie A.

Questa sera non ci sarà il tutto esaurito all’Arechi, neppure i diecimila dell’ultima volta. La cornice di pubblico sarà comunque buona e prima della gara i due gruppi ultras (da Reggio attesi circa un centinaio di tifosi) rinnoveranno il profondo sentimento di stima e affetto che li lega. Sarà festa grande all’Arechi, nonostante in palio non ci sarà nulla. In attesa di rivedere Salernitana e Reggina nello stesso campionato, magari il più in alto possibile.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News