Connect with us

News

Quasi 9mila spettatori nel catino dell’Arechi. Applausi per la squadra, cori contro Lotito e Fabiani

Quasi novemila spettatori hanno assiepato i sediolini dello stadio Arechi per Salernitana-Pescara, match valido per la prima giornata del campionato di Serie B 2019/2020. Un dato certamente non esaltante, se confrontato con quello dei precedenti esordi dell’era Lotito-Mezzaroma. Per la precisione sono 8931 i tifosi che erano presenti quest’oggi presso l’impianto cittadino. Poco meno di 300, 280, provengono dall’Abruzzo.

Poco da segnalare per ciò che concerne l’ordine pubblico. La gara, considerata a rischio per l’acerrima rivalità delle due tifoserie, è stata contraddistinta da classici sfottò da ambedue le parti e senza particolari situazioni violente che hanno costretto l’uso delle forze dell’ordine. I cointaner, posti per isolare la Curva Nord dal resto dello stadio, hanno agevolato il compito.

Prima dell’incontro ovazione per Vincenzo Dolce. L’atleta, vincitore della medaglia d’oro con il Settebello nello scorso luglio, è stato ospite della Salernitana e ha ricevuto in dono una maglia granata con il numero 1. Poco prima del fischio d’inizio è stato deposto un mazzo di fiori in ricordo di Eleonora Volpe, tifosa granata di 43 anni, che ha perso la vita ieri dopo un’agonia di oltre dieci giorni dopo il drammatico incidente stradale che l’aveva coinvolta.

 

 

 

 

Nelle prime battute del match è stato esposto uno striscione da parte dei tifosi presenti in Curva Sud: “Nuovo torneo stesse incertezze che siate uomini o la solita marmaglia onorate quel che per noi è sacro…la maglia” il testo dello stesso rivolto, in special modo, ai calciatori che, in ogni caso, sono stati incitati per tutto il match con cori come “undici leoni” urlato mentre gli uomini di Ventura rientravano nel serpentone all’intervallo.

Durante la ripresa, inoltre, è stato commemorato il Alfredo Lettieri, storico tifoso, scomparso in settimana: “Zio Alfredo Vive”, lo striscione in memoria di uno dei fondatori della Nuova Guardia.

Durante la ripresa cori, seppur di breve durata, provenienti dalla Sud a Lotito, poco dopo aver subito la rete del pareggio. Fischi per Busellato, ex della gara, al momento dell’uscita dal campo: il giocatore degli abruzzesi aveva auspicato nella classica rete dell’ex nell’intervista rilasciata a Rete8. Applausi, invece, per Di Tacchio e soci prima di qualche coro contro Lotito e Fabiani, ormai una consuetudine delle partite interne. Da segnalare in tribuna oltre al nuovo acquisto Dzikzek, anche Salvatore Di Somma, direttore sportivo dell’Avellino.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News