Connect with us

Giovanili

Primavera, granatini battuti 3-1 a Lecce. Rizzolo: “Paghiamo dazio sulle palle inattive”

Campionatp Primavera 2, Girone B – 3^ Giornata

Lecce – Salernitana 3-1

TABELLINO

LECCE: Borbei, Lemmens, Scialanga (45’ st Pani), Grave (1’ st Schirone), Ciucci, Gianfreda, Travaglini (37’st Kamensek), Vulturar, Oltremarini (45’ st Inguscio), Ortisi, Mancarella (1’ st Burnete). A disp. Cultraro, Pascalau, Milli, Ancora, Piazza. All. Salvalaggio.

SALERNITANA: Barone (28’ st Ciabattini), Guzzo, Gambardella, Russo, Di Micco (30’ st Perrone), Giliberti, Arena (22’ st Idioma), Pezzo, Guida (30’ st Cannavale), Vignes (30’ st Dommarco), Iannone. A disp. Piervenanzi, Cipriani, Visconti, De Iorio, Palmieri, Panariello, Bruschi. All. Rizzolo.

Arbitro: Sig. Vigile di Cosenza (Parisi/Colavito).

Marcatori: Mancarella (L) al 10’ st, Gianfreda (L) al 14’ st, Iannone (S) al 16’ st, Lemmens (L) al 25’ st.

La Salernitana Primavera ha perso 3-1 in casa dei pari categoria del Lecce nel recupero della terza giornata. I granatini hanno tenuto la gara in bilico per oltre un tempo, poi Mancarella ha sbloccato il match al 10’ della ripresa su calcio d’angolo. I salentini hanno raddoppiato subito con un gol fotocopia di Gianfreda al 14’. Immediata la risposta degli ospiti, con Iannone, appena tornato dal prestito al Foggia, che accorcia le distanze al 16’ su calcio di rigore guadagnato dallo stesso attaccante granata. Il classe 2001 ha anche una grande chance per il pareggio, negatogli dalla parata di Borbei. Al 25’ però i padroni di casa chiudono l’incontro con la rete di Lemmens, anche questa su calcio d’angolo. Il colpo abbatte i granatini, che non riescono più a rialzarsi e la partita termina 3-1.

Una sconfitta che non va giù ad Antonio Rizzolo: “Faccio fatica a commentare – spiega l’allenatore della Salernitana – La squadra ha fatto tutto quello che doveva fare, abbiamo tenuto testa e ribattutto colpo su colpo. Oggi come non mai devo essere contento per l’approccio dei ragazzi. Abbiamo creato rischiando quasi niente. Poi nel secondo tempo abbiamo preso tre gol identici, su calcio d’angolo, uno dopo l’altro. I primi due in dieci minuti avrebbero potuto ammazzarci, invece abbiamo accorciato col rigore e avuto occasioni per pareggiare, ma nel momento migliore abbiamo preso il terzo gol identico. Mi sono un po’ arrabbiato per questo, ma noi non abbiamo una fisicità importante e paghiamo dazio, dobbiamo metterci una toppa. Però c’è stata un’ottima risposta della squadra. Dispiace perché i primi a rimanerci male sono i ragazzi”.

Nonostante il risultato, si è visto un netto miglioramento nella fase difensiva dopo la sconfitta di Pescara. Passi avanti compiuti che non sono scontati in un campionato con così tante pause e gare rinviate: “Il discorso di non aver fatto questo percorso continuativo da settembre è presente, ma non voglio crearci alibi. Anche perché abbiamo preso troppi gol nelle ultime partite. Oggi abbiamo registrato qualche cambiamento, siamo stati un po’ piu bassi, un po’ più corti e non abbiamo preso gol su azione infatti. Ora bisogna migliorare sulle palle inattive. Mi dispiace che questo passi da queste sconfitte che fanno male alla tranquillità dei ragazzi. Una crescita che stiamo pagando duramente, a me la cultura della sconfitta non piace, però stiamo registrando e capendo delle cose”.

C’è anche un’altra nota positiva, il ritorno di Carmine Iannone, che ha subito dimostrato di poter essere un valore aggiunto per la squadra: “È a dispozione da mercoledì scorso. Un ragazzo che ha bisogno di giocare, ha grandi qualità tecniche e deve lavorare molto, perché se a queste abbina qualità fisiche può diventare un giocatore importante. Sono contento che sia qui, è venuto con la testa giusta, oggi ha giocato, ha preso il rigore, l’ha segnato e ha avuto un’altra occasione importante. È del 2001 e ha tutto il tempo per emergere come hanno già fatto Galeotafiore e Novella”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili