Connect with us

News

Premio Maestrelli a Sabatini: “Se non ci salviamo nessuno ci ricorderà”

Nella giornata di oggi Walter Sabatini ha ricevuto un altro riconoscimento alla sua carriera. Il ds granata ha ritirato a Frosinone il “Premio Maestrelli” insieme ad altre personalità del mondo calcistico. Al termine della cerimonia il dirigente ha parlato così, partendo ovviamente dalla salvezza da agguantare contro l’Udinese: “Sono terrorizzato, non sono abituato all’idea di retrocedere, sarebbe un evento nefasto della mia vita, un episodio mortifero, ammetto candidamente che vivo una situazione di terrore – le parole a Calciomercato.it – Resta il 7%, se non ci salveremo la gente non si ricorderà di quello che è successo, perché le cose devono essere coronate dal successo finale, sennò perdono valore e scompaiono”.

Sabatini si è soffermato anche sul suo futuro: “Il mio futuro a Salerno dipende dal mio stato d’animo e non so quale sarà dopo la partita”.

Inevitabile un passaggio sul penalty fallito ad Empoli da Perotti:  “Dopo il rigore Diego era disperato come nessun calciatore abbia mai visto. È stato un dolore grande per lui e spero che la vita gli restituisca immediatamente qualcosa perché è una persona speciale, oltre che un grande campione”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News