Connect with us

News

Nazionali, Maistro vola in Irlanda e Dziczek in Russia. Per Karo (Cipro) niente raduno, va direttamente ad Astana

Sarà il weekend delle Nazionali, con i fari puntati soprattutto su Fabio Maistro. L’ex Rieti è già volato in Irlanda per vestire la prestigiosa maglia azzurra dell’U21 in questo fine settimana. Ovviamente, è intenzionato a fare bella figura. Doppio impegno per i ragazzi di Paolo Nicolato contro Irlanda ed Armenia, in programma rispettivamente il 10 ottobre al Tallaght Stadium di Dublino (ore 20.05 locali, ore 21.05 italiane) e lunedì 14 al FFA Academy Stadium di Yerevan (ore 20.30 locali, ore 18.30). Le gare saranno trasmesse su Rai Due. Particolarmente impegnativa quella contro gli irlandesi, attualmente in testa al Gruppo 1 a punteggio pieno, grazie ai successi conquistati con Lussemburgo, Armenia e Svezia.

“Mi aspetto un match complicato – avverte il CT Nicolato – contro una squadra che sta facendo molto bene, che ha dei giocatori di grande qualità che stanno ben figurando anche in Premier League. È un grande banco di prova per noi che abbiamo appena iniziato, mentre loro sono già sei mesi che lavorano assieme. Il loro movimento in generale è in crescita, hanno fatto bene l’anno scorso con l’U19, quest’anno stanno facendo molto bene con la Nazionale maggiore e con l’Under 21: giocano un calcio moderno, un calcio fatto di palla a terra e fraseggio con giocatori di grande qualità. Imporre il nostro gioco deve essere per noi un obbligo. Se c’è una cosa che non mi preoccupa è il reparto offensivo, questa squadra ha molti giocatori di qualità. Ovviamente non possono giocare tutti contemporaneamente, ne dovrò per forza sacrificare qualcuno,  ma so che chiunque metterò in campo darà il suo contributo alla squadra. È chiaro che se uno ha pochi minuti nelle gambe fa più fatica. Il fatto che i nostri ragazzi abbiano un buon minutaggio ci dà più possibilità di vincere qualcosa”.

Gian Piero Ventura, da buon padre calcistico di Maistro, tiene però a tenere il suo centrocampista con i piedi per terra. “Ha fatto un piccolo passo, dal primo giorno ho visto grandi potenzialità ma non è ancora un giocatore importante. Si trova davanti ad un bivio: o si accontenta, e può essere l’inizio della fine, oppure deve impegnarsi di più perché vuole arrivare. Sono felice per lui, spero che questa chiamata sia uno stimolo, non un premio”. Parole chiare.

Oltre a Maistro, sono partiti anche Patryk Dziczek e Andreas Karo. Il primo giocherà l’11 ottobre con la sua Polonia U21 contro i pari età della Russia in trasferta ad Ekaterinburg (ore 16), e quattro giorni dopo in casa – a Lodz – contro l’U21 della Serbia (ore 18). Quanto al cipriota, con l’autorizzazione della sua federazione ha avuto un giorno di permesso in più e non si è presentato a Nicosia ieri per il raduno, anche per accertare le sue condizioni di salute dopo la botta al ginocchio rimediata in Salernitana-Frosinone: i consulti medici hanno dato un ok di massima, dunque il difensore di proprietà della Lazio partirà oggi par il Kazakistan e raggiungerà il ritiro della sua Nazionale maggiore direttamente ad Astana, dove giovedì 10 ottobre scenderà in campo alle 16 italiane. È programmata per il 13 ottobre, poi, la successiva e insidiosa sfida casalinga per Cipro contro la Russia alle 18 italiane.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News