Connect with us

News

“Se vogliamo, possiamo”: Ventura dà fiducia, il rendimento lo premia. Ben 4 punti in più rispetto al 18/19

A parte l’amaro in bocca per aver perso la possibilità di guardare tutti dall’alto verso il basso per due settimane, la Salernitana procede spedita. Un avvio di stagione che – in termini di classifica – non può che lasciare tutti soddisfatti, grazie ai 14 punti in 7 partite raggranellati fin qui dalla squadra di Gian Piero Ventura. Ben quattro in più rispetto allo medesimo momento del campionato 2018/19 con Colantuono in panchina, quando pure i commenti – alla seconda sosta internazionale, quella di ottobre – furono di moderato ottimismo. Quella Salernitana riuscì a tenere botta per un ulteriore mese, fino a novembre. Dopodiché, al rientro dalla terza sosta di campionato (a cui il cavalluccio era arrivato battendo non proprio meritatamente lo Spezia), arrivarono le tre sconfitte consecutive contro Cittadella, Brescia e Carpi che portarono poi al divorzio con Stefano Colantuono. Delle 21 partite successive, la Salernitana ne vinse solo 5.

Rispetto alla scorsa stagione, la squadra plasmata da Ventura ha ottenuto di più… attraversando maggiori difficoltà, pure, legate soprattutto allo scarso numero di elementi arruolabili, causa infortuni. Non solo, la Salernitana ha fatto capire una cosa: “Se vogliamo, possiamo”, utilizzando le parole proprio di Ventura, in relazione alla prima mezzora di buon calcio propinata contro il Frosinone. Stesso dicasi nelle partite col Pescara e nelle trasferte in cui, anche grazie a una buona dose di (immancabile e necessaria) fortuna, l’ippocampo è riuscito a ottenere l’intera posta in palio.

Insomma, indicazioni più confortanti, rispetto a quelle di trecentosessantacinque giorni fa, quando non si intravedevano potenzialità positive dal punto di vista dello sviluppo della manovra. Proseguendo “step by step”, la sensazione è che questa squadra – se non avrà ulteriori mazzate sotto il profilo degli infortuni – potrà albergare in alta classifica fino al mercato di riparazione. Quantomeno in zona playoff piena, non ai margini immediati come accaduto in passato. Le mosse eventuali che la società farà a gennaio, se necessarie, faranno capire molto altro di come potrà svilupparsi la stagione nella seconda metà. Intanto, seppur in condominio con Crotone, Empoli e Perugia, la Salernitana si gode la seconda piazza a una sola lunghezza dal Benevento capolista. Guai, però, a crogiolarsi…

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News