Connect with us

News

Nazionali e Coronavirus, Jallow non giocherà col Gambia. CAF rinvia i match di qualificazione

AGGIORNAMENTO ORE 17.45 – Anche la CAF (confederazioni delle nazioni africane) si adegua all’emergenza Coronavirus e, seguendo le linee guida della FIFA, ha comunicato, con una nota ufficiale, il rinvio dei match di qualificazione alla prossima Coppa d’Africa compresi tra il 25 e il 31 marzo. Niente impegno quindi con la Nazionale gambiana per il granata Jallow, gli scorpioni avrebbero dovuto sfidare il Gabon (26-30 marzo).


Non è solo la Salernitana ad essere preoccupata per i propri calciatori chiamati in Nazionale (clicca qui per leggere l’articolo) a fine marzo per gli impegni con le rispettive rappresentative, ma gli stessi selezionatori. Tutti aspettano che Uefa e Fifa possano pronunciarsi presto e bloccare le partite in programma nei prossimi due mesi. L’Uefa lo ha già fatto con le coppe europee e martedì si riunirà per discutere degli impegni delle Nazionali e di Euro 2020. L’allarme Coronavirus è ormai una pandemia e investe tutto il globo. Dall’Italia, in particolar modo, sono stati quasi bloccati i collegamenti con gli altri paesi e – al di là di ogni preoccupazione – risulta oggettivamente difficile mettersi in viaggio. Lamin Jallow è uno dei calciatori che dovrebbe recarsi in Africa per disputare con il suo Gambia il doppio match di qualificazione alla prossima Coppa d’Africa contro il Gabon (26-30 marzo).

“Non possiamo permetterci di giocare i match di qualificazione alla Coppa d’Africa quando alcune squadre non possono usare molti dei loro migliori giocatori non a causa di infortuni o motivi personali, ma per via di un problema globale e ben più grande”, ha detto il CT del Gambia, Tom Saintfiet, ai microfoni della BBC. Sono sette in totale i precettati gambiani che dovrebbero partire dall’Italia (clicca qui per leggere). Per loro è impossibile muoversi. “Si parla maggiormente dell’Italia, ma ci sono anche altri paesi europei, come la Francia e persino il Belgio, dove il Coronavirus sta aumentando molto. – ha aggiunto il selezionatore degli Scorpioni – Penso che sarebbe molto saggio da parte della CAF (la confederazione delle nazioni africane, nda) seguire le linee guida della Fifa e, come hanno fatto in Asia, rinviare a giugno le partite previste per marzo. Bisogna guardare anche alla salute del pubblico, dei nostri giocatori e dei membri dello staff: andando in giro e viaggiando si assumono rischi e c’è il pericolo di importare il virus dall’Europa. Guardando a ciò che è accaduto in Cina, sono fiducioso: tra uno o due mesi tutto potrebbe essere risolto e potremmo essere pronti per giocare”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News