Connect with us

News

Multiproprietà, De Laurentiis jr provoca: “Napoli-Bari in A entro il 2023”

La riforma del famigerato articolo 16bis delle NOIF è tutta in salita vista la posizione oltranzista di Gabriele Gravina, dimissionario presidente della Lega Pro e unico candidato alla poltrona di numero uno della FIGC nelle imminenti elezioni. Claudio Lotito e Marco Mezzaroma, però, potrebbero trovare in Aurelio De Laurentiis una preziosa spalla nell’irto percorso di rimodulazione delle norme che regolamentano la multiproprietà in ambito calcistico. Al riguardo vanno registrate le parole di Luigi De Laurentiis, figlio del presidente del Napoli nonché numero uno del neonato Bari chiamato a compiere la stessa scalata della Salernitana dalla Serie D. In un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport, De Laurentiis jr fissa senza mezzi termini gli obiettivi: “Sarei poco sincero se dicessi che non penso alla sfida col Napoli in Serie A – ha affermato il numero uno pugliese – Entro il 2022 o il 2023 contiamo di arrivarci. Regole permettendo. Non vogliamo fare false promesse, sarebbe dannoso per tutti. Siamo stati chiari fin dal primo minuto in cui abbiamo messo piede in città”. La speranza è che la sfida tra azzurri e biancorossi possa essere preceduta da quella tra Lazio e Salernitana.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News