Connect with us

News

Moviolone Salernitana-Bologna: Var revoca rigore alla Salernitana

Termina non senza polemiche Salernitana-Bologna, partita diretta dal signor Giovanni Ayroldi di Molfetta. Episodio discusso, al 28’ del primo tempo, quando il fischietto pugliese assegna il penalty, per poi revocarlo dopo la revisione al monitor, su segnalazione del Var Orasato. Nella seconda frazione invece, pioggia di cartellini, specie nel momento in cui la gara è entrata nel vivo, compreso il primo in assoluto per Nicola da quando siede sulla panchina dei granata.

Il moviolone di Salernitana-Bologna

Al 7’ la Salernitana protesta per presunto tocco di mano di De Silvestri in area di rigore; Ayroldi lascia continuare. Palla riconquistata da Orsolini che, nel tentativo di ripartire in contropiede, viene steso dalla svicolata irregolare di Ranieri. Quest’ultimo, giustamente, diventa così il primo calciatore ammonito. Al 28’ l’episodio chiave della moviola: Ribery arriva davanti al portiere avversario e mentre sta per concludere, viene sgambettato da Orsolini; Ayroldi inizialmente non ha dubbi ed indica il dischetto. Dopo esser stato richiamato al Var da Orsato però, cambia la propria decisone, ritenendo falloso il calcio del francese sul polpaccio di Orsolini, che provava ad intervenire sul pallone; rigore annullato.

Quando mancano quattro minuti al duplice fischio, il tiro di Verdi viene rimpallato in fallo laterale, ma non appena la sfera termina fuori, l’assistente segnala un fuorigioco. Rivedendo il replay, al momento del passaggio di Fazio, il 10 della Salernitana era perfettamente allineato con i difensori del Bologna, dunque il gioco non andava interrotto. Ed è da quella ripresa dell’azione prolungata che poi nasce la rete del vantaggio ospite firmata Arnautovic: passa più di un minuto, vero, ma la palla non esce e non la tocca nessun giocatore granata.

La ripresa si apre con un’altra decisione dubbia: al 52’ Verdi dopo essere arrivato sul fondo, prova a far partire il traversone, con la traiettoria che però viene deviata da Barrow. Il direttore di gara, abbastanza inspiegabilmente assegna la rimessa dal fondo, accusando il fantasista di casa di aver toccato per ultimo il pallone. Al 60’ Coulibaly va via a Soriano che lo stende con una scivolata da dietro, colpendo sia palla che caviglia dell’avversario. Ayroldi fischia il fallo ed estrae un comprensibile cartellino giallo nei confronti del centrocampista rossoblu.

A 15’ dalla fine giallo che arriva anche in direzione del tecnico della salernitana Davide Nicola, reo di essersi fatto scappare qualche parolina di troppo nei confronti dell’arbitro. Dopo tre minuti il direttore di gara si vede ancora una volta costretto a mettere mano al taschino: Arnautovic entra in netto ritardo su Gagliolo, “guadagnandosi” un’ammonizione sacrosanta. Nella fase finale, nonché quella più calda del match, altra sanzione: all’82’ De Silvestri allontana la palla, impedendo alla Salernitana di riprendere il gioco rapidamente. Ayroldi, in questa circostanza, non può non ammonirlo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News