Connect with us

News

Mezzaroma: “Migliorare approccio iniziale. Gruppo ampio e valido, ce la giocheremo con tutti”

Il disappunto per le pessime (per usare un eufemismo) condizioni del prato del Via del Mare, la trepidazione per una gara che ha visto la Salernitana sotto per ben due volte. Infine il sollievo per aver portato a casa un punto prezioso per classifica e morale. Un’escalation di stati d’animo contrapposti per il co-patron Marco Mezzaroma, presente a Lecce per assistere alla prima uscita in trasferta dei granata di Colantuono. Occasione per esprimere un parere sull’avvio di stagione della Salernitana: “Sprechiamo i primi tempi e poi reagiamo con orgoglio nei secondi quarantacinque minuti – ha affermato Mezzaroma in un’intervista rilasciata al collega Enrico Vitolo per il quotidiano Il Mattino – . Nel complesso, comunque, ritengo che la squadra abbia conquistato due pareggi positivi contro avversari di valore. Ecco perché le sensazioni sono davvero positive, ma credo sia importante migliorare la gestione della partita e soprattutto l’approccio iniziale. Abbiamo affrontato una signora squadra come il Palermo e poi il Lecce, che alla prima di campionato aveva fatto tre gol al Benevento in trasferta. Essendo poi ad inizio campionato, è fisiologico che la condizione non sia ancora ottimale, ma le prime risposte mi lasciano ben sperare. Ora non resta che lavorare”. 

Il morale resta alto, tanto nello spogliatoio quanto nell’ambiente: “C’è entusiasmo, all’interno del gruppo l’umore è decisamente positivo. Tutto sta crescendo nel verso giusto, con il tempo poi si dovranno affinare tutti i meccanismi. La sosta sarà certamente utile in tal senso. Nell’ambiente c’è un atteggiamento altrettanto positivo, e questo si nota. Siamo indubbiamente contenti: nonostante il lungo viaggio, anche domenica sera c’erano tantissimi tifosi a Lecce. Resto, comunque, dell’idea che se la squadra mette in mostra tutte le sue qualità il pubblico si avvicinerà sempre di più. Mi aspetto una stagione difficile, ancora di più rispetto alle ultime. Normalmente non amo guardare gli altri, mi soffermo più che altro su quello che accade in casa mia e credo che la Salernitana possa giocarsela con tutti. Già contro Palermo e Lecce ci sono stati i primi segnali in tal senso, se l’approccio e l’atteggiamento saranno sempre positivi allora sì che le cose potranno andare in un certo modo”.

Sull’aspetto tecnico ed il possibile cambio di modulo dopo la sosta: “Non mi sono mai intromesso nelle scelte tecniche, anche perché non ho le competenze per poterlo fare. Queste sono decisioni del nostro allenatore, dovrà lui essere bravo a unire le sue idee tattiche con le caratteristiche dei giocatori. Quello che ho notato, però, è che all’interno dell’organico non manca davvero nulla, c’è qualità, fisicità e anche rapidità. Oltre ad una rosa ampia. Tutto questo è certamente un aspetto positivo. Abbiamo grande fiducia nel mister, non dimentichiamoci che siamo appena alla seconda di campionato per cui bisogna dargli il tempo di calibrare alcuni meccanismi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News