Connect with us

News

Una stampa e via! Tifosi denunciano: “Materiale Salernitana di anni scorsi spacciato per nuovo”

Proprio stamani la notizia dell’arrivo negli store delle magliette della corrente stagione – come idee regalo last minute – aveva quantomeno lenito i disagi dei tifosi in attesa di poter acquistare le casacche (clicca qui per leggere l’articolo) già da tempo. Contemporaneamente, però, arrivano anche numerose denunce da parte di tifosi e consumatori che nei giorni scorsi hanno acquistato il materiale presso i punti vendita ufficiali dello sponsor tecnico, riscontrando numerose anomalie. Su tutte, la questione del materiale degli anni precedenti spacciato per nuovo con una semplice… toppa. È quanto, in particolare, evidenzia uno dei nostri lettori: “Ho ricevuto in dono da mia sorella una maglietta da allenamento della Salernitana e, al primo lavaggio, la stampa dello sponsor sul petto è venuta parzialmente via, scoprendo sul fondo lo sponsor degli anni precedenti”. Il ‘colpo di bacchetta magica’ riguarderebbe le tute da allenamento e di rappresentanza, nonché le maglie da allenamento. A quanto pare i punti vendita sarebbero all’oscuro di tutto, idem il club, e resta da capire da dove abbia avuto origine la cosa.

In effetti, la Salernitana si è mossa e dalla stagione 2019/20 cambierà fornitore tecnico, passando a un’altra azienda (sempre campana, nata proprio in provincia di Salerno) che – ironia della sorte – rifornisce il Cosenza prossimo avversario. Per ora, essendoci un contratto tra le parti, può fare sicuramente poco il club di Lotito e Mezzaroma, se non prendere atto della situazione obiettivamente spiacevole con l’applicazione di stampe supplementari per rinnovare il materiale di stagione in stagione. Dal caffè… agli elettrodomestici a colpi di… pressa e in un battibaleno, insomma. Salerno – e soprattutto chi sceglie di acquistare prodotti originali e non fasulli – merita trattamenti diversi.

Dal 2019, poi, sarà compito dell’area marketing del sodalizio granata allestire uno store on line degno di tale nome. Attualmente, come già più volte rimarcato, sulla piattaforma sono disponibili le divise del 2016/17, ovvero di due anni fa. Decisamente troppo poco per una società che potrebbe introitare molto, peraltro, da questo tipo di vendite, approfittando della grande passione esistente oltre i confini della regione e dell’Italia, come lo stesso co-patron Lotito ha sottolineato in più interviste.

2 Commenti

2 Commenti

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News