Connect with us

News

Gare ravvicinate, mini turnover a Cosenza? Domani è già rifinitura, Rosina scalpita

Domani sarà già rifinitura. Feste di Natale in campo per la Salernitana, costretta dal calendario – come tutte le altre squadre cadette, ad eccezione del Lecce che riposerà – a sgobbare pure 24 e 25 dicembre. Il 27 si gioca la diciottesima giornata, con due anticipi a Santo Stefano (Brescia-Cremonese e Carpi-Livorno): i granata saranno impegnati giovedì alle 21 sul difficile campo di Cosenza, dove “per prima cosa bisognerà giocare meglio di quanto fatto contro il Foggia”, per usare parole di mister Gregucci. Certo, il poco tempo a disposizione dal suo insediamento e tra una partita e l’altra lo aiuta poco.

“Capitalizzare al massimo nelle ultime tre dell’anno, poi durante la sosta valuteremo con calma”, dice Gregucci. Che al San Vito Marulla dovrebbe cambiare qualche calciatore nell’undici titolare, non il modulo, in rapporto anche al 3-5-2 che anche il Cosenza dovrebbe schierare, come da copione con le squadre di Braglia. Ieri mattina e questo pomeriggio la Salernitana si è allenata regolarmente, ieri al Mary Rosy e oggi al Volpe. Ancora una volta carte mischiate per il nuovo mister, che pian piano sta “conoscendo gli elementi a disposizione”. Contro i rossoblu, visti anche gli impegni ravvicinati, l’allenatore potrebbe dunque optare per un parziale turnover.

Su tutti, spera in una maglia da titolare Rosina, ancora una volta rivelatosi elemento di brio a gara in corso contro il Foggia. Potrebbe essere lui l’arma in più per aumentare la pericolosità offensiva dell’ippocampo, magari in un 3-4-1-2 alle spalle del duo offensivo: torna in ballo anche Djuric, che potrebbe avere una chance, mentre a centrocampo Di Tacchio e Akpa dovrebbero essere confermati. Occhio alla corsia destra: Casasola potrebbe rifiatare e lasciare il posto a Pucino, Vitale invece godrà ancora di fiducia a sinistra dopo il gol decisivo contro i satanelli. In difesa, Schiavi risulta ristabilito dopo i problemi al polpaccio accusati domenica ma occhio alla concorrenza di Mantovani. Gregucci tiene comunque tutti sulla corda, deciderà solo all’ultimo. Domattina rifinitura, pranzo e poi partenza per la Calabria, dove giovedì mattina ci sarà presumibilmente un risveglio muscolare prepartita.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News