Connect with us

News

Lovisa amaro: “Prestazione importante contro una grande squadra. Erroraccio nel finale”

Fa fatica ad accettare il ko il patron del Pordenone Mauro Lovisa. Il numero uno neroverde analizza la prestazione della squadra nel post partita. Impegno encomiabile, ma troppa superficialità soprattutto nei minuti di recupero: “Se c’era una squadra che doveva vincere oggi era il Pordenone. Abbiamo avuto tante occasioni e il loro portiere ha dovuto compiere due parate importanti. Dobbiamo fare mea culpa, abbiamo pagato gli errori dei singoli. Serviva un po’ più di cattiveria per chiudere la partita. Abbiamo giocato alla pari, con personalità, contro una grande squadra – spiega il presidente dei ramarri – Non è la prima volta che capita un episodio del genere, commettiamo degli errori. L’atteggiamento mi è piaciuto e anche la manovra, la tenuta fisica è stata buona, ma loro hanno giocatori forti, soprattutto in avanti. Purtroppo non è bastato, è un punto perso. Abbiamo perso una partita clamorosa. L’episodio finale? Andava gestito meglio, Perisan ha sbagliato il rinvio e Barison l’intervento, è un nostro limite, perché non è la prima volta che capita. Ripeto, la prestazione c’è stata contro una squadra forte, molto fisica, che concede poco e talentuosa, ed è infatti seconda. Non dobbiamo abbatterci, ma andare a Venezia con questo spirito per fare un risultato importante. La classifica non rispecchia le nostre prestazioni. Anche a Reggio Emilia avevamo fatto bene, ma non siamo riusciti a portare punti a casa, proprio come oggi. Siamo ancora padroni del nostro destino, vogliamo chiudere il discorso salvezza. Sono fiducioso, dobbiamo continuare così. Tra tre giorni si gioca di nuovo, dobbiamo ricaricarci”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News