Connect with us

Serie B

In dodici mesi la Salernitana ha perso due punti, Colantuono andò al riposo terzo: +9 Crotone, male il Pescara

Il 10 novembre dello scorso anno la Salernitana di Colantuono vinse 1-0 all’Arechi contro lo Spezia, andando a riposo con 20 punti e da terza in classifica. Segnò Bocalon, l’ultimo gol realizzato in maglia granata per l’ultima vittoria offerta a Colantuono prima dell’incubo di fine novembre-inizio dicembre. Proprio al rientro in campo dopo lo stop delle nazionali (e anche un turno di riposo obbligato perché il campionato era composto da un numero dispari di squadre) la Salernitana iniziò la lenta e rovinosa caduta che si concluse ai playout con il rigore salvezza di Di Tacchio.

Dopo 12 partite, però, Colantuono stava volando. 20 punti, frutto di 5 vittorie, 5 pareggi e solo due sconfitte. Un ruolino che stava facendo sognare i tifosi della Salernitana, anche se il (poco) gioco espresso lasciava intravedere nubi all’orizzonte, poi esplose in potenti acquazzoni. Un anno dopo, sempre dopo dodici partite, la Salernitana va a riposo dopo un ko (il quarto del campionato) e con 18 punti in classifica. Ventura è ottavo, all’ultimo posto utile per i playoff, a -2 proprio dal rivale Colantuono: 5 vittorie anche per l’ex cittì, ma 3 pareggi e 4 sconfitte. In dodici mesi la Salernitana ha perso due punti, un calo di rendimento che però non condiziona il morale del cavalluccio, consapevole che rispetto allo scorso anno c’è una tranquillità diversa e soprattutto la voglia di raggiungere quantomeno i playoff.

A questo punto dello scorso campionato non tutte le squadre avevano giocato dodici partite. C’è chi aveva già riposato e quindi era in graduatoria con undici gare e inoltre Spezia-Benevento era stata rinviata per maltempo. È comunque possibile fare un confronto con la classifica dopo dodici giornate dello scorso anno, con la Salernitana che come detto paga due punti e cinque posizioni. La squadra  che ha nettamente migliorato il rendimento in dodici mesi è il Crotone: gli squali hanno 21 punti, ben 9 in più rispetto all’ultimo torneo. 8 invece i punti conquistati dal Benevento che però alla dodicesima giornata dello scorso campionato aveva giocato solo 10 partite. Bene anche il Livorno nonostante il penultimo posto (10 punti contro i 5 dell’ultima stagione) mentre Venezia e Cosenza hanno conquistato 4 punti. Come la Salernitana male anche lo Spezia, un punto in meno nonostante due partite in più. La squadra che però ha perso più punti in un anno è stata il Pescara: il delfino oggi sono sesti con 19 punti, l’anno scorso erano secondi con 22. Rendimento perfettamente identico per la Cremonese, 15 punti ma con una partita in più.

CLASSIFICA

  1. Benevento 25 (+8, due partite in più)
  2. Crotone 21 (+9)
  3. Cittadella 20 (+1, una partita in più)
  4. Perugia 19 (+2, una partita in più)
  5. Pordenone 19 (In Serie C)
  6. Pescara 19 (-3)
  7. Chievo 18 (In Serie A)
  8. Salernitana 18 (-2)
  9. Frosinone 17 (In Serie A)
  10. Ascoli 17 (+2, una partita in più)
  11. Empoli 17 (In Serie A)
  12. Entella 16 (In Serie C)
  13. Pisa 16 (In Serie C)
  14. Venezia 16 (+4, una partita in più)
  15. Cremonese 15 (stessi punti, una partita in più)
  16. Cosenza 12 (+4)
  17. Spezia 12 (-1, due partite in più)
  18. Juve Stabia 11 (In Serie C)
  19. Livorno 10 (+5, una partita in più)
  20. Trapani 7 (In Serie C)

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in Serie B