Connect with us

News

Gioia Baroni: “Vittoria pesantissima. Goal Ciofani? Regolare, assistente e arbitro si sono guardati a lungo”

Marco Baroni, tecnico della Cremonese, commenta nell’immediato post-gara la sfida vinta dai suoi uomini contro la Salernitana (leggi qui la cronaca). La gara è stata decisa dalla rete di Ciofani, su cui sono seguite tante proteste da parte dei granata: “Non ho visto, ero lontanissimo, sono rimasto un attimo fermo. Arbitro e assistente si sono guardati, non so cosa si siano detti, mi sembra che il gol sia regolare. Daniel è stato molto bravo. Queste sono le sue giocate quando si gira di schiena sa sempre dov’è la porta”.

Questa l’analisi del tecnico della formazione grigiorossa: “Dobbiamo cambiare mentalità motore, gamba, oggi s’è visto qualcosa. Non era facile, abbiamo fatto dieci tiri nello specchio della porta contro una squadra che in questo momento era più pronta sotto tutti i punti di vista. Abbiamo avuto l’atteggiamento giusto, di sacrificio, sono contento. Non abbiamo fatto niente. Ci prendiamo questo risultato per noi pesantissimo e importantissimo perché siamo usciti da questa situazione con una bella prestazione, di carattere. Basta vedere come abbiamo difeso l’errore dove abbiamo messo l’avversario davanti al portiere, c’era la volontà di non prendere gol”.

Sulla Salernitana: “Loro giocano molto ampi e costruiscono bene con i difensori, Quando siamo stati aggressivi e alti abbiamo rubato molti palloni buttando al vento tante di quelle transizioni che mi sembra incredibile. Da una nostra possibile situazione importante da gol abbiamo riperso il pallone e concesso ripartenza. Ho sempre visto disponibilità della squadra, a parte Cosenza”.

Sulla posizione di Maistro che ha giocato da trequartista Baroni aveva già l’antidoto giusto: “Eravamo preparati. Avevo due soluzioni di uscite, sia col trequarti che a 5. Ho chiesto nell’intervallo a Gustafson di non spegnersi, avendo marcatura importante, lo seguiva come un’ombra, non volevo che uscisse dal gioco. Sapevo che poteva fare queste due soluzioni, non ci ha sorpreso più di tanto. Dovevamo essere noi bravi a sfruttare di più la fascia destra, perché a sinistra abbiamo fatto molto bene. Costringevamo mediano loro ad aprirsi, questo ci ha favorito a sinistra.

Sull’ambiente, con la diserzione degli ultras grigiorossi: “Squadra deve emozionare attraverso gioco e corsa, in questo momento eravamo in difficoltà, fare di tutto perché il pubblico percepisca, attraverso buone gare. Non era facile giocare contro questa Salernitana”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News