Connect with us

News

Conexión argentina, Casasola e Vuletich per il tango granata: 10 anni dopo, Salerno torna “albiceleste”

vuletich

Dieci anni dopo, la Salernitana torna a ballare il tango. Sin dall’inizio del ritiro si era capito, quest’anno i granata sono molto…albiceleste. Con Casasola e Vuletich la squadra di Colantuono aggiunge al gruppo dei campani una nuova fazione, quella degli argentini. Personalità molto simili per passione, calore ed entusiasmo, Tiago Casasola e Agustin Vuletich non hanno avuto problemi a farsi accettare dai compagni di squadra. Ma come è normale, i due calciatori sudamericani hanno stretto già una grande amicizia. Hanno condiviso la stessa stanza in ritiro e molti gol nel precampionato dell’uno sono stati realizzati grazie all’assist dell’altro. In campo si cercano e fuori anche: quando c’è giorno libero, i due sono sempre assieme. Tra un mate e un taglio di asado, Vuletich e Casasola sono diventati inseparabili. E per loro è una reunion. Ieri al termine della gara con il Palermo, infatti, Vuletich ha svelato di aver già conosciuto Casasola ai tempi della scuola: studiavano insieme, seppur con anni di differenza. Una conexión argentina nata tra i banchi e resa ancora più salda sul prato di Via Allende. Che dieci anni dopo, ritorna a sentire le note del tango.

Era il 4 ottobre 2008, infatti, che la Salernitana non scendeva in campo con due calciatori argentini contemporaneamente. Quel 4 ottobre, campionato di Serie B, i granata vinsero 1-0 a Piacenza grazie al gol di Dino Fava. In panchina c’era Fabrizio Castori, in campo Ezequiel Turienzo e lo sfortunatissimo Carlos Barrionuevo recentemente scomparso. In quella stagione a gennaio arrivò anche un terzo argentino, Emmanuel Ledesma (impossibile dimenticare il suo gol in Salernitana-Albinoleffe, partita che vide anche la rete da centrocampo di Merino). In tutte le altre gare di campionato, però, mai la Salernitana scese in campo con due di questi tre calciatori.

Ieri i granata hanno riformato la conexión. Vuletich e Casasola si cercano dentro e fuori dal campo, adesso i tifosi aspettano il primo gol con tanto di inchino del nuovo centravanti granata. Magari con assist di Casasola, perché è segnare è bello ma condividere con gli amici lo è ancora di più.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News