Connect with us

News

Colombo a SN: “Che emozione quel gol a Lecce. Salernitana puoi tornare a sognare, e su Berna e Perticone…”

Corner di Favasuli dalla sinistra e zuccata vincente di Riccardo Colombo sotto la Curva Nord del “Via del Mare”. Un gol che valse lo zero a uno finale, un gol che consentì alla Salernitana di espugnare Lecce e spiccare il volo verso la Serie B. Era il 2015, eppure calcisticamente parliamo proprio di un’altra era.
In vista della sfida di domenica tra Lecce e Salernitana, la redazione di SalernitanaNews.it ha intervistato proprio il grande protagonista dell’ultimo match disputato in Salento dai granata; Riccardo Colombo.
“Che ricordi quella sfida, mamma mia! Fu fondamentale per la vittoria del campionato; quella sera acquistammo grande consapevolezza. Per me fu gioia doppia, visto che non segno molto spesso (ride, ndr)”.

Poi il discorso si sposta sull’attualità e sulla nuova Salernitana costruita in estate: “Non ho visto la sfida contro il Palermo, anche se mi informo quotidianamente sui granata. E’ una grandissima squadra, forse è in seconda fascia dietro le big. Può giocarsi l’accesso ai play-off, è innegabile. La società sta dimostrando di voler crescere gradualmente. La gente può tornare a sognare, e questa è una cosa bellissima”.

Poi spazio ai legami d’amicizia con i due difensori centrali Bernardini e Perticone: “Li sento spesso, sono miei amici. Anche loro avvertono questo rinnovato entusiasmo in città. Berna si sta riprendendo dall’infortunio. Mi ha detto che si sente sempre meglio; può essere un grande rinforzo per la retroguardia granata”.

Una Serie B che qualitativamente sembra più competitiva rispetto alle altre stagioni: “Sai che secondo me non sarà a 19 squadre? Ho la sensazione che si ritorni a 22 squadre. La certezza è che se fosse a 19, sarebbe una Serie B decisamente più equilibrata. Anche il Lecce ha una buonissima squadra. Tra le big, metto Benevento, Verona e Palermo in cima alla lista. Ma la Salernitana non è seconda a nessuna eh. Serve consapevolezza dei propri mezzi per fare un campionato importante”.

In chiusura, poi, spazio alla sua Pro Patria: “La scorsa estate ho sposato un progetto importante, nella mia città. Ho trovato una società seria composta da persone per bene. Lo scorso anno in D abbiamo vinto tutto. Ora affronteremo la Serie C con entusiasmo; vogliamo salvarci e fare bene. Di questi tempi la più grande vittoria è avere persone serie in società”.  

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News