Connect with us

News

Colantuono 2.0, come giocherà il nuovo tecnico? Tutte le soluzioni

Da Carpi…a Salerno. Per la seconda volta nella sua carriera. Stefano Colantuono ripartirà dalla Salernitana, società con la quale si era seduto per l’ultima volta in panchina. Dopodiché l’esperienza alla Sambenedettese, dietro la scrivania, da direttore tecnico. L’ultima volta in granata era stata proprio a Carpi… contro Castori, che con un 3-2 difatti lo “esoneró” dalla Salernitana. Oggi, invece, è un’altra storia. E racconta di un Colantuono pronto a ripartire in serie A, a distanza di 5 anni dall’ultima volta.

Come potrebbe giocare Colantuono

Nel corso della sua carriera, Stefano Colantuono ha adottato diversi moduli: dal 4-3-3 al 3-5-2, passando per il più classico dei 4-4-2, talvolta con la variazione sul tema che prevedeva il trequartista (4-3-1-2). Insomma, nessun mantra vero e proprio. Tuttavia, miscelando il pensiero di calcio del nuovo tecnico ed i calciatori arruolabili a partire dalla gara con l’Empoli, ne viene fuori una assai probabile difesa a tre. Da valutare l’inserimento del trequartista dietro le due punte, che potrebbe portare ad un 3-4-1-2 di partenza. Se invece Ribery dovesse ancora una volta dare forfait, o essere utilizzato da Colantuono nel ruolo di seconda punta, si potrebbe anche partire con il più classico dei 3-5-2. Pochi dubbi, invece, sull’atteggiamento e sullo spartito da seguire. Sarà la solita Salernitana, sia per caratteristiche dei singoli sia per idea di calcio dell’allenatore. Tanta sostanza e pochi fronzoli, aggressività e cattiveria agonistica. Il Colantuono 2.0 è ormai pronto a partire.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News