Connect with us

News

Capelli sfida la Salernitana: “All’Arechi pubblico caldissimo, troveremo squadra navigata”

Esperienza ma anche tanta affidabilità al servizio di Bisoli. E’ l’identikit di Daniele Capelli, difensore del Padova che fa dormire sonni tranquilli all’allenatore emiliano. Con oltre cento presenze in A Capelli garantisce leadership, quantità ma soprattutto sicurezza a tutta la squadra veneta. E infatti il Padova è partito alla grande: due derby, 4 punti e la consapevolezza di poter non fare solo da comparsa in questo campionato di B. “Nemmeno noi pensavamo di partire così – ammette candidamente Capelli in un’intervista rilasciata al Gazzettino – Non pensavamo di vincere e convincere dato che eravamo in parte un punto di domanda. Per molti la categoria è nuova e la squadra è un po’ cambiata, ma c’era la consapevolezza di formare un buon gruppo e di avere fatto un grande inizio di stagione, a partire dal ritiro. Nelle prime giornate comunque i livelli si avvicinano e ogni gara è un’incognita per la diversa condizione atletica delle squadre”. E allora, dopo il prezioso pareggio con il Verona e la bella vittoria contro il Venezia, domenica c’è la Salernitana: “Sarà un esame molto difficile perché oltre a un ambiente caldo sul piano meteo e dell’atmosfera, affronteremo una compagine forte, con vari volti nuovi, ma tutta gente navigata”. Partita apertissima, guai a sottovalutare il Padova: “Mi piace l’atteggiamento della mia squadra, con la costante voglia del gruppo di fare e migliorarsi, sin dal primo allenamento. Questa è la strada che ti porta a giocare partite come le prime due e a ottenere risultati importanti, non dobbiamo perderla. Con il Verona abbiamo sofferto di più nel finale e anche con il Venezia, pur senza correre rischi, siamo calati nella ripresa. C’è dunque da crescere in tutte e due le fasi, come del resto le altre squadre, creando di più e concedendo qualcosa di meno”.

Per Capelli è la prima esperienza a Padova, fin qui positiva: “Mi trovo molto bene e stiamo lavorando al meglio sul piano difensivo, supportati da tutti, con i nostri attaccanti che sono i primi difensori e con la voglia di sacrificarsi per la squadra delle punte e dei centrocampisti. Tutto questo giova in particolare al pacchetto arretrato e un simile spirito non può che farci bene”. Gruppo vero il Padova, Bisoli può disporre di un pacchetto avanzato ricco di qualità eppure fin qui i gol sono arrivati dalla difesa: “È un qualcosa in più perché porta punti e, più se ne fanno all’inizio, meglio è. Sulle palle inattive è normale che si salga e si provi anche perché abbiamo gente come Salviato, Contessa, Clemenza e Sarno che calcia molto bene e rende facile l’inserimento. Abbiamo tanti attaccanti forti, sono sicuro segneranno”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News