Connect with us

News

Altra settimana, altra tegola: ora si (ri)ferma Capezzi

Si ferma – di nuovo – anche Leonardo Capezzi. È ormai una discesa senza fine quella della Salernitana che, oltre a perdere punti e morale, perde pure pezzi a ripetizione. Stavolta tocca al centrocampista toscano, rientrato solo a Cagliari dopo quasi tre mesi di stop per l’intervento di pulizia al menisco ed ora nuovamente fuori causa, proprio nella settimana che conduce alla gara contro la Fiorentina, squadra in cui è cresciuto. Terrebbe ad esserci particolarmente al Franchi, ma la sua presenza è in fortissimo dubbio.

Nel pomeriggio Capezzi si è infatti fermato a causa di problemi al tendine rotuleo (il club non specifica quale ginocchio, se si tratta dello stesso operato pochi mesi fa) e difficilmente sarà disponibile in Toscana. Il mediano ha lavorato a parte insieme a Mamadou Coulibaly (che potrebbe tornare con l’Inter almeno in panchina, sta facendo il suo countdown personale su Instagram), Ruggeri (ancora a Bergamo col permesso della società), Zortea e Gondo. Anche l’ivoriano spera di esserci almeno con l’Inter. Per Strandberg solo fisioterapia.

Tutti gli altri – compreso Gagliolo che è guarito dal virus gastrointestinale – hanno svolto una partitina amichevole contro la formazione Primavera al Mary Rosy nel pomeriggio sotto l’acquazzone. Domani alle 15 altra seduta per cercare quantomeno di limitare i danni. Non è da escludere che da Firenze in poi venga aggregato qualche baby di Procopio per colmare anche solo lacune prettamente numeriche.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News