Connect with us

News

A Firenze sfida degli ex: Capezzi e Gondo sperano di esserci. Terracciano ritrova i granata

Fiorentina-Salernitana metterà in palio punti per l’Europa e per la salvezza, per molti dei protagonisti in campo sarà match amarcord, tra passato viola e granata. Ben quattro calciatori della Salernitana hanno vestito la maglia della Fiorentina.

Dolci ricordi viola

Vorrebbe esserci al Franchi, dopo la panchina col Milan, Leonardo Capezzi. Il centrocampista toscano è tornato in campo a Cagliari dopo il lungo infortunio, giocando poi titolare contro la Juventus, reggendo però fino ad inizio ripresa, a causa di una condizione fisica non ancora al top. Capezzi, da giovanissimo nel 2008, è entrato nelle giovanili viola, esordendo in prima squadra nel 2013 in un match di Europa League (Pandurii-Fiorentina), per poi passare in prestito al Varese e al Crotone; i calabresi lo avrebbero poi acquistato a titolo definitivo. A Firenze Capezzi è stato compagno di squadra di Cedric Gondo. L’ivoriano è rimasto vittima di un problema muscolare nel match di Cagliari e sta lavorando a parte; lo staff medico spera di metterlo a disposizione quantomeno per la panchina. Dal 2011 al 2015 Gondo ha militato nelle giovanili viola (insieme all’ex granata Bagadur), con le apparizioni nel docu-reality di MTV Calciatori-giovani speranze.

È in prestito alla Salernitana dalla Fiorentina Luca Ranieri. L’ex Ascoli, alla prima esperienza in A (dopo l’esordio viola nel settembre 2019), si sta distinguendo come uno dei migliori della rosa; sabato se la vedrà con un brutto cliente come Nico Gonzàlez. Un passato a Firenze c’è anche nella carriera di Ciccio Di Tacchio. L’ex Entella, alla Fiorentina nel 2009/10 senza esordire in prima squadra, si sta gestendo in questi giorni per qualche noia muscolare, ma conta di recuperare.

Profumo di derby

Ritroverà la Salernitana Pietro Terracciano. Il portiere è diventato titolare della porta viola, complice anche l’infortunio di Dragowski, ed è ormai stabilmente in A da tre stagioni. Una sorpresa ripensando alla non esaltante esperienza granata. Il dualismo con Strakosha nella stagione 2015/16, l’arrivo di Gomis a relegarlo in panchina (da gennaio in poi) in quella successiva. Terracciano avrà certamente voglia di riscatto in un match dal sapore speciale, essendo lui cresciuto nelle giovanili dell’Avellino.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News