Connect with us

Giovanili

VIDEO. Volontà ma tanti errori, la Primavera cade in casa: al Volpe vince il Livorno 2-1

TABELLINO SALERNITANA-LIVORNO PRIMAVERA

SALERNITANA (3-5-2): De Matteis; Galeotafiore, Milani, Fucci (21’ st Ramazzotti); Fois (33’ st Darini), Volpe (33’ st Ferla), Vignes (40’ st Di Micco), Pezzo, Gambardella (40’ st Esposito); Raiola, Guida. A disp. De Simone , Guadagnoli, Pierini, Rolando, Spinelli, Guzzo, Cannavale. All. Antonio Rizzolo

LIVORNO (4-3-3):Neri; Bani, Deverlan, Petri, Fremura; Pecchia (22’ st Piccione), Lenti, Bellandi; Pallecchi, Del Bianco (10’ st Cremonini), Haoudi (46’ st Cesaretti). A disp. Gatti, Salvadori, Umalini, , Campo, Stringara, Trotta. All. Juriy Cannarsa

Arbitro: Davide Moriconi di Roma 2 (Cerilli/Pressato)

NOTE. Marcatori: 5’ pt Haoudi (L), 29’ pt Pallecchi (L), 41’ pt Galeotafiore (S) su rig; Ammoniti: Bani (L), Pezzo (S), Pallecchi (L); AngolI: 13-3;Recupero: 1’pt – 5’ st; Spettatori: 200 circa.

Non bastano un rigore di Galeotafiore e tanta intensità, soprattutto nel secondo tempo. La Primavera della Salernitana paga gli errori commessi nella prima mezz’ora di partita e perde contro il Livorno di Cannarsa, vecchia conoscenza del calcio granata. Al Volpe finisce 2-1 per gli amaranto, ma i granatini avrebbero meritato qualcosa in più. Prima sconfitta stagionale alla seconda gara, la Salernitana resta a un punto in classifica.

LA CRONACA. Ci mette cinque minuti il Livorno a passare in vantaggio e il gol è anche bello. Lenti cerca il taglio per Haoudi che scappa alle spalle dell’immobile difesa granata, con il controllo salta De Matteis e festeggia appoggiando a porta vuota. Inizio shock per la Salernitana che nella prima metà del primo tempo non riesce a prendere le misure. La squadra dell’ex granata Cannarsa si mette in campo con il 4-3-3, palleggia e sposta velocemente il pallone mandando fuori giri la difesa della Salernitana. La regia del Livorno è affidata a Lenti, ma l’arma in più degli amaranto (oggi in bianco) è Haoudi. Il talento del Livorno salta l’uomo con facilità, dalla sua parte Fois e Galeotafiore sono in difficoltà. La Salernitana, sull’onda della prima squadra, si schiera con il 3-5-2. Vignes non riesce a toccare tanti palloni, l’arma dei granatini è il lancio sulle punte che però vengono sempre anticipate. Al 13’ Pezzo rischia il retropassaggio, ma il tiro di Pallecchi è debole. L’azione però serve a svegliare i granatini, Raiola suona la carica facendo trenta metri palla al piede e sugli sviluppi calcia alto. Tanto basta per rianimare la squadra di Rizzolo che però al 29’ incassa il 2-0. Fucci sbaglia il retropassaggio e Pallecchi questa volta non sbaglia peccato perché un paio di minuti prima sul cross di Pezzo Guida avrebbe l’occasione di appoggiare in rete ma da pochi metri non trova l’impatto con la palla.

La partita sembra già finita, ma il Livorno pecca di inesperienza e smette di spingere. Errore gravissimo, perché nel calcio ci vuole un attimo per riaprire una partita. Al 36’ Raiola va alla conclusione dal limite, poi cinque minuti dopo arriva il gol. Pezzo dal limite calcia, il pallone carambola sul braccio di Deverlan e il rigore è netto: Galeotafiore spiazza Neri e fa 1-2, prima dell’intervallo De Matteis mette in corner la girata in mezza rovesciata di Del Bianco.

Nel secondo tempo la Salernitana parte all’attacco, ma rischia di subire il tracollo. Ci pensa De Matteis a tenere in vita la squadra di Rizzolo: imbucata di Cremonini e tiro a colpo sicuro di Deverlan, bravo il portierino granata a mettere il corpo. I granatini alzano i ritmi, collezionano calci d’angolo ma l’occasione del pareggio arriva in contropiede: è il 19’ quando Vignes lancia Guida, il centravanti granata entra in area ma Neri gli nega il pareggio. Rizzolo passa al 4-33 per cercare di essere più offensivo, inserendo Ramazzotti per Fucci. I granata ci provano, ma manca sempre l’ultimo passaggio. Il pareggio sarebbe meritato, anche perché il secondo tempo del Livorno è poca roba. Ma nel calcio bisogna segnare e la Salernitana non ci riesce. Al triplice fischio solo rammarico, la prima casalinga stagionale è una sconfitta.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in Giovanili