Connect with us

News

VIDEO. Iervolino all’Arechi: “Salerno sarà la città del calcio. Djuric? Credo che resti”

C’era anche Danilo Iervolino stasera allo stadio Arechi per la partita di beneficenza tra vecchie glorie granata e la Nazionale Cantanti. Il presidente della Salernitana ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni prima di assistere all’evento.

“La Salernitana è in grande spolvero, abbiamo una squadra che ha nei tifosi un vanto e una gioia incredibile, l’ho detto dal primo giorno. È stata l’emozione più bella e importante della mia vita. Il regalo non l’ho fatto io quando ho acquistato il club, ma l’ho ricevuto da questa città con tutto l’affetto, la squadra, i ragazzi, i tifosi, tutti meravigliosi. Sono io a ringraziare Salerno. Tutti e io in primis – che devo far quadrare i conti e creare valore – sto scalpitando, da domani ci mettiamo al lavoro col direttore, l’allenatore. Vogliamo pianificare una strategia di lungo periodo che possa valorizzare i giovani e rappresentare un calcio spettacolo. Già in settimana ci saranno novità”, le sue parole nel ricevere un premio in campo. In precedenza si era intrattenuto con i giornalisti.

“Centotre anni portati alla grande. Oggi festeggiamo una storia gloriosa. Abbiamo vissuto momenti bellissimi con questa salvezza, siamo sicuri di fare un ottimo campionato. – ha affermato – Ce la stiamo mettendo tutta per attrezzare una squadra che sia all’altezza di un campionato. Oggi è una giornata di feste e di tributo alle persone che sono in un momento di difficoltà: il nostro affetto va a chi soffre, la Salernitana risponde, ha cuore e passione. Per questo è la Salernitana: la squadra più bella di tutto il campionato”.

Il mercato

“Ci sono tante trattative, domani faremo il punto con De Sanctis che ha tante idee ed effervescenza. Ederson? Ci sono tante squadre che ce l’hanno richiesto, proveremo a trattenerlo perché è importante per noi. Vogliamo una squadra giovane, di grinta, di profondità, che faccia un bel calcio e vinca. L’anno scorso siamo stati obbligati a un tatticismo un po’ statico rispetto ai giocatori che avevamo. Vorremmo costruire una squadra diversa, anche con un altro modulo. L’allenatore sceglierà quale, non entro nelle scelte. Stiamo convergendo tutti sull’idea di un calcio moderno, con tanti giovani ed anche esperti. Vogliamo giocatori bravi, qualcuno già pronto e altri da valorizzare. Djuric è probabile che resti, io sono un fautore della sua conferma perché è un ottimo giocatore ed un uomo straordinario, importante per questa città, è sempre pronto per tutte le idee che gli sottoponiamo nel sociale. Mi auguro possa restare. In una società di calcio c’è bisogno di solidità, c’è bisogno che i tifosi siano granitici rispetto alle nostre scelte. Il tempo sarà galantuomo, lavoriamo h24 per cercare di proporre una squadra di grande qualità. Con il messaggio social di oggi ho voluto energizzare l’ambiente, non voglio che ci siano strascichi ma dobbiamo ritrovarci con grande coesione”.

Chiusura sul Vestuti: “Ci pensiamo, è uno stadio che ha fatto la storia, il nostro primo obiettivo è l’Arechi ma strizziamo l’occhio anche al vecchio stadio. Il nostro progetto è fare un bel po’ di campi di calcio e rendere Salerno la città del calcio”.

1 Commento

1 Commento

  1. Pingback: VIDEO. Iervolino all'Arechi: 'Salerno sarà la città del calcio. Djuric? Credo che resti' -

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News