Connect with us

News

Verdi e Bonazzoli, Nicola punta sulla qualità degli ex per battere il Torino

La fantasia di due ex per battere il Torino. Davide Nicola si affiderà (anche) alle doti tecniche di Simone Verdi Federico Bonazzoli per provare a vincere la sfida di sabato sera, un vero e proprio crocevia per la stagione della Salernitana, chiamata a conquistare i primi tre punti del nuovo corso tecnico per sperare concretamente nell’impresa salvezza.

Gli ex per battere il Torino

La qualità di Verdi e Bonazzoli potrebbe rivelarsi decisiva nella sfida di sabato sera contro un avversario che i numeri 9 e 10 della Salernitana conoscono bene: Bonazzoli ha giocato all’ombra della Mole lo scorso anno, collezionando ventidue gettoni di presenza, con tre gol e due assist in una stagione di transizione dopo la prima esperienza in massima serie con la Sampdoria (club che ne detiene il cartellino). Verdi, invece, ha vestito il granata del Toro a più riprese: prima dal 2011 al 2013 tra cadetteria e Serie A, poi dal 2019 allo scorso gennaio, quando è avvenuto il passaggio alla Salernitana. Per lui un totale di 91 presenze, 6 gol e 15 assist con la maglia del Torino.

Due calciatori di assoluta qualità, ma con un’esperienza finora diversa a Salerno: Bonazzoli è il miglior marcatore dell’ippocampo con 9 reti in 24 presenze (Coppa Italia compresa) mentre Verdi, dopo l’esordio con doppietta su punizione allo Spezia, ha fatto fatica ad esprimersi la meglio. Con la Juventus è entrato nel secondo tempo, risultando tra i migliori e confermando di avere le doti per far male anche alla sua ex squadra. E non sarebbe la prima volta, dato che da avversario il calciatore originario di Broni ha già realizzato un gol ed un assist al Toro (a segno con la maglia del Napoli in una vittoria per 3-1 degli azzurri guidati da Ancelotti) in sette precedenti con un bilancio di due vittorie, tra pareggi e due sconfitte per il 10 granata.

La posizione in campo

Simone Verdi dovrebbe agire sulla trequarti, a sostegno di Bonazzoli e Djuric nel 3-4-1-2 immaginato da Davide Nicola (clicca qui per leggere l’articolo). La posizione del 10 granata però potrebbe cambiare a seconda delle possibili variazioni tattiche a cui sta lavorando l’allenatore.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News