Connect with us

News

Cambio tattico per Nicola: Radovanovic arretra in difesa

Da due giorni Davide Nicola si concentra sulla tattica, studia soluzioni alternative, prova uomini. L’ultima idea, in vista della sfida di sabato contro il Torino, è il passaggio alla difesa a tre, con l’arretramento di Ivan Radovanovic. Come riferisce l’edizione odierna de Il Mattino, il serbo andrebbe a piazzarsi tra Gyombér e Fazio; un’idea che andrebbe ad agevolare soprattutto l’argentino, ancora in cerca della migliore condizione e che avrebbe meno campo da coprire.

Ritorno al passato

Per Radovanovic non sarebbe certo una novità calcare quelle zolle, ci ha giocato con la maglia del Genoa (per 23 volte tra campionato e coppa). Fu Davide Ballardini, nello scorso campionato, ad arretrarlo come braccetto di destra nel suo 3-5-2. Nicola sarebbe orientato però sul 3-4-1-2. Detto di Gyombér, Radovanovic e Fazio davanti a Sepe, a centrocampo Mazzocchi e Ruggeri dovrebbero trovare spazio sulle fasce. Al centro l’allenatore ha provato Bohinen, in cerca di una chance dal 1′, ma ci sono anche il recuperato Èderson, Obi e Lassana. Il maliano è di rientro dalla nazionale e andrà valutato, come Kastanos che ieri ha saltato la sfida con il suo Cipro per l’influenza. L’ex di turno Simone Verdi dovrebbe agire sulla trequarti a supporto di Djuric e Bonazzoli, ma se dovesse andare ad affiancare il bosniaco (dall’inizio o a gara in corso) a quel punto rientrerebbe in gioco Bohinen.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News