Connect with us

News

Ventura alla vigilia: “Infortuni non mutano piani, Firenze-Akpa dal 1′. Cerci deve tornare giocatore”

Prima di campionato per la Salernitana. Come accaduto anche ai suoi predecessori, Gian Piero Ventura ha presentato l’esordio in campionato nella sala stampa dello stadio Arechi. Una vigilia contraddistinta dagli infortuni di Billong e Lombardi: “Abbiamo avuto due problemi, Billong ha una distorsione. Ci siamo spaventati ma per fortuna non è nulla di gravissimo, Lombardi ha avuto un piccolo indolenzimento muscolare che gli preclude la possibilità di giocare. Gli altri stanno bene, siamo alla vigilia della prima di campionato con tanta voglia di far bene. È un gruppo positivo e propositivo che ha fatto un buonissimo lavoro in questi trenta giorni, c’è la volontà di fare molto. Sotto alcuni aspetti siamo avanti, su altri c’è da lavorare ma è normale che sia così, sono assolutamente soddisfatto del lavoro fatto fino ad ora”.

Gli infortuni ad ogni modo non cambieranno le disposizioni tattiche: “Nel 90% dei casi abbiamo la fiducia di quelli che sono con noi, non c’è Paolo, c’è Francesco e sappiamo che tutti hanno fatto lo stesso lavoro anche se magari hanno caratteristiche diverse. Dunque non cambierà nulla, a destra giocherà Cicerelli. A centrocampo partono Firenze e Akpa Akpro anche se Maistro ha grandissime potenzialità, sono felicissimo di averlo”.

La Salernitana proverà a partire col piede giusto anche per riconquistare la fiducia dei tifosi:“Dobbiamo trascinare i tifosi dopo la scorsa annata, c’è delusione che si evince nei numeri. La gente verrà quando farai calcio e risultati, attraverso questi elementi la gente tornerà allo stadio. La gente non viene allo stadio a prescindere, soprattutto dopo una cocente delusione. Noi dovremo dare il massimo a prescindere ma a maggior ragione sappiamo di dover trascinare tutte le componenti, sono le regole del calcio. Provo affetto verso i miei giocatori perché si stanno spingendo oltre il limite. Se dobbiamo trascinare il pubblico non possiamo essere condizionati dai numeri. Ad oggi non siamo totalmente pronti, basta un errore e perdiamo un quarto d’ora di partita. Domani possiamo fare una grande partita e avere dei momenti di difficoltà, poi starà a me analizzare il processo di crescita. Un errore singolo però non può compromettere tutto. Abbiamo perso 4-0 a Lecce, è impensabile prendere dei gol del genere in un campionato di B, ma a un certo punto abbiamo anche fatto la partita. Dobbiamo vedere la cosa con occhi diversi, non possiamo costruire da soli, ci proviamo ma serve aiuto, chiediamo credito tecnico-tattico alla gente”.

Gli addetti ai lavori non collocano la Salernitana tra le squadre protagoniste del torneo cadetto: “La Salernitana non può essere nelle prime dieci se consideriamo che lo scorso anno ha disputato i play-out e ha preso calciatori che venivano da situazioni difficili. Quando andai a Lecce vincemmo il campionato andando in Serie B e i quotidiani davano per scontati la retrocessione del Lecce ed il mio esonero. Poi andammo in Serie A, quindi mi farebbe piacere se certe cose si ripetessero, certe previsioni lasciano il tempo che trovano”.

Sull’avversario: “Il Pescara ha giocato contro l’Empoli perdendo nei supplementari. È una squadra difficile da affrontare in casa, se sbagliamo qualcosa paghiamo ma noi faremo sempre la partita”.

Ventura è ripartito con una grande dose di entusiasmo: “Quando si fa questo lavoro quasi si dovrebbe pagare, io quest’anno lo faccio, ho ricevuto l’entusiasmo dei ragazzi. Certamente non posso ascoltare Baglioni, loro ascoltano Sfera Ebbasta. Nessuno mi obbliga a fare questo lavoro, smetterò quando avrò un calo minimo di adrenalina, il giocatore sente se hai qualcosa o meno”.

Capitolo Cerci: “Si sta allenando , il grosso del lavoro lo ha fatto ma il muscolo deve riabituarsi a certi ritmi. Non possiamo stabilire tempi, dobbiamo riportarlo ad essere un giocatore di calcio, nel senso buono del termine”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News