Connect with us

News

Venezia, poi Milano e Roma: si attende incontro Lotito-Fabiani sul futuro. Cambia staff medico?

“C’ho mille impegni, mille problemi, non sono solo il proprietario della Salernitana”. Ieri Claudio Lotito ha confermato con i fatti la sua capacità di essere quasi uno e trino, partecipando all’assemblea della Lega Serie A in quel di Milano, all’indomani della conquista della salvezza in B della sua Salernitana. Dopo la partita del Penzo, la Salernitana si è ritrovata a cena nel ritiro di Mestre proprio con Lotito: una spaghettata con tutti, compreso Fabiani, poi il discorso del co-patron che ha esternato la sua gioia per il risultato ma anche la “lezione da mandare a memoria, perché sia monito, perché non accada più”, come racconta l’odierna edizione del quotidiano Il Mattino. Qualche ora di sonno (“perché faccio ‘na vita di due persone messe insieme”), poi il trasferimento a Milano, con tanto di accorato monologo in difesa del calcio made in Italy davanti agli altri presidenti di sodalizi della massima serie, stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport. L’oggetto era la votazione di una super Champions League, respingendo così la proposta di riforma della massima competizione continentale per club partorita dall’Eca (dove lo juventino Agnelli ha ruolo preponderante).

Dopo Milano… ancora Roma. Dove nel giro delle prossime due settimane, Lotito dovrebbe trovare tempo e spazio per incastrare un incontro con Marco Mezzaroma e Angelo Mariano Fabiani. C’è da discutere e parlare di futuro, programmando le stagione 2019/20. Diverse le voci che rimbalzano relativamente alla posizione del discusso direttore sportivo, al centro di feroci critiche da parte della piazza dopo l’ultimo quadriennio avaro di soddisfazioni. “La colpa è mia che ho delegato, se un mio collaboratore sbaglia è responsabilità mia, perché gliel’ho permesso”, ha tuonato Lotito al Penzo. A chi gli ha chiesto di chiarire il destinatario di queste affermazioni e la posizione della proprietà su Fabiani, il co-patron ha risposto svicolando e glissando: “Mi riferisco a situazioni in cui ho lasciato fare, non iniziamo a mettere in mezzo nomi”. Già prima della partita, Lotito e il ds avevano avuto modo di discutere negli spogliatoi (foto in alto).

Il contratto di Fabiani scade tra venti giorni, al pari di quello di altre figure come il segretario generale, Rodolfo De Rose. L’appeal del dirigente capitolino è probabilmente al minimo storico nella piazza di Salerno e la società dovrà analizzare bene i pro e i contro del suo operato in questa stagione, come nelle precedenti. Numeri e fatti sono sotto gli occhi di tutti, al netto di dicerie, informazioni veicolate tramite canali privilegiati, insofferenze e partigianerie a tutti i livelli. Tra l’ipotesi del completo reset e quella che prevede diverse conferme, la sensazione è che si vada verso la permanenza dell’assetto che ha appena concluso la stagione, sia dietro la scrivania che in panchina. A meno che Fabiani non decida autonomamente di fare un passo indietro, consapevole di essere inviso a buona parte della tifoseria.

Cambiamenti potrebbero invece verificarsi nello staff sanitario, con il medico sociale, Italo Leo, che potrebbe decidere di salutare la compagnia insieme a fisioterapisti e massaggiatori. Nell’incontro romano tra Fabiani, Lotito e Mezzaroma che si terrà nelle prossime ore o nei prossimi giorni, si discuterà anche di questo. Sempre che le parti decidano di andare avanti insieme.

1 Commento

1 Commento

  1. Anna

    11/06/2019 at 20:14

    Non mi permetto di criticare il vostro lavoro. Ma da semplice ed assiduo lettore ed osservatore, vi invito ad una riflessione : vi pare mai possibile scrivere che “nel giro delle prossime 2 settimane” si farà un incontro per delineare il futuro della Salernitana ??? E che arriviamo al 25 Giugno per definire queste cose ??? Forse volevate intendere “nei prossimi 2 giorni”. Vi ricordo che a metà Luglio si parte per il ritiro. Praticamente ridendo e scherzando…tra 4 settimane

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement
Advertisement

Altre news in News