Connect with us

Giovanili

Under 17, la Salernitana esordisce con una sconfitta per 2-0 a Trapani. Landi: “Pesano i nostri errori”

Campionato Under 17 Serie A e B, Girone C – 2ª Giornata

Trapani – Salernitana 2-0

TABELLINO

TRAPANI: Cannizzaro, Pollini (25’ st Mamone), Privolizzi, Buscemi (37’ st Oddo), Marino, Di Maggio, Liga (37’ st Spina), Runcio (37’ st Ali), Andolina (14’ st Pitanza), Sangiorgi (25’ st Toria), Minagro (14’ st Randazzo). A disp. Giordano, Di Gregorio. All. Aronica.

SALERNITANA: Pellecchia, Idioma, Bruschi (1’ st Capone), Gargiulo (30’ st De Francesco), Giliberti, Froncillo (40’ st Rea), Dommarco (40’ st D’Agostino), Visconti, Panarese (1’ st Accietto), Esposito (40’ st Imperiale), Sorrettone (1’ st Palmieri). A disp. Barone. All. Landi.

Arbitro: Sig. Cusumano di Caltanissetta (Pernice/Sciacchitano).

Marcatori: Andolina (T) al 37’ pt, Pitanza (T) al 20’ st. Ammoniti: Runcio (T), Idioma (S), Visconti (S), Dommarco (S). Angoli: 4-4.

 

 

Dopo la prima giornata a riposo la Salernitana Under 17 esordisce sul campo dei pari età del Trapani, ma è un esordio amaro con i siciliani che hanno la meglio col risultato di 2-0.

La Salernitana inizia meglio e pronti via centra un palo con Sorrettone, imbucato dal filtrante di Visconti. Poi ancora Sorrettone a tu per tu con il portiere allarga troppo il piatto e mette fuori. Impreciso anche il colpo di testa di Froncillo che fallisce un’altra occasione per mandare avanti i suoi.

Allora sono i padroni di casa a trovare la rete del vantaggio sul finire del primo tempo con il colpo di testa di Andolina che sbuca alle spalle di Pellecchia e lo beffa. Il Trapani quindi chiude la prima frazione di gioco sull’1-0.

Nel secondo tempo i granatini scendono in campo determinati a trovare il pari, ma si divorano tante altre occasioni per i nuovi entrati Accietto, Capone e Palmieri e poi per la testa di Giliberti. L’occasione più grande arriva al 16’, quando Palmieri subisce fallo in area e manda Froncillo sul dischetto, ma Cannizzaro si tuffa dal lato giusto e nega ancora una volta il pari agli ospiti.

In seguito un’imprecisione in rinvio di Pellecchia concede l’occasione del raddoppio a Pitanza che non la fallisce, portando i suoi sul 2-0 e tagliando le gambe alla Salernitana, che perde anche lucidità nell’offendere. Quindi la partita si trascina fino al triplice fischio, che decreta il 2-0 finale per il Trapani

 

 

Un po’ deluso dal risultato mister Landi, che comunque vede il bicchiere mezzo pieno: “Sicuramente volevamo fare di più per fare un risultato diverso. Prestazione buona, nel primo tempo avevamo avuto varie occasioni prima del vantaggio, avevamo tenuto bene il campo, dal gol abbiamo iniziato a subire i loro attacchi, non è stato facile reggere l’ambiente acceso. Negli spogliatoi ci siamo riaggiustati, la squadra era vogliosa di pareggiare e in tutta la ripresa abbiamo concesso solo il gol del 2-0 su una leggerezza. Purtroppo le cose buone non sono pesate quanto gli errori”.

Il rammarico piu grande è quello di aver fallito l’occasione più importante nel momento più decisivo: “L’occasione del rigore è stata determinante, era arrivata nel momento topico della gara, in cui avevamo forzato il Trapani nella sua area. Bravo il portiere perché se fosse entrata avremmo potuto anche vincere per come si era messa la partita. Però con i se e con i ma non si va avanti. Poi poco dopo è arrivato il secondo gol che ci ha tagliato le gambe”.

La valutazione per questo esordio è comunque tutto sommato positiva per l’allenatore dei granatini: “Non so se il fatto che noi avessimo riposato alla prima sia stato determinante, ma non cerco alibi, secondo me ha contato poco, hanno contato di più il lungo viaggio e il caldo, quest’ultimo però lo sentivano anche loro. La bilancia pende dalla loro parte per i nostri errori in fase realizzativa. Non posso dire che abbiamo fatto una partita straordinaria, ma in certi tratti abbiamo avuto tante occasioni. Sono abbastanza soddisfatto, la squadra ha dimostrato di avere le idee abbastanza chiare, ma nel calcio vince chi è bravo a non regalare nulla. Tengo per me le cose buone mentre mi soffermero a lavorare su quelle che non vanno bene in vista del nostro esordio casalingo a cui teniamo molto”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in Giovanili