Connect with us

News

UEFA lavora per far ripartire il calcio, domani videoconferenza. Intanto FIFA pronta ad aiutare i club

Nella giornata di domani la UEFA si riunirà in videoconferenza, con i segretari generali delle sue 55 associazioni affiliate, occasione questa per esaminare gli sviluppi delle competizioni, sia per le squadre nazionali per i club. Sotto la lente di ingrandimento ci sarà anche la questione contratti dei calciatori e la finestra trasferimenti. Dopo il rinvio della finestra internazionale di marzo e quello degli Europei al 2021, per le nazionali potrebbe slittare anche la Nations League (inizio fissato per il 3 settembre) e potrebbe essere annullata anche la finestra di giugno, nella quale si sarebbero dovuti recuperare i match non giocati nel mese corrente. A queste partite avrebbero dovuto prendere parte i granata Jallow, Dziczek, Karo e Kiyine, tutti preconvocati dalle rispettive selezioni di Gambia, Polonia, Cipro e Marocco per le date a cavallo tra il 26 e il 31 marzo. Possibile che la UEFA dia il via libera al completamento delle stagioni di tornei nazionali e Coppe europee fino al 31 luglio, con tre possibili piani di ripartenza: il primo con la ripresa dei campionati per la metà di maggio, il secondo con la ripartenza per la fine di maggio o l’inizio di giugno e il terzo con il restart prima dell’estate, cioè entro il 21 giugno.

Intanto la FIFA sembra pronta a correre in soccorso del calcio mondiale, varando una sorta di piano per aiutare i club ad affrontare economicamente lo stop di tutte le competizioni, un soccorso alle società per i problemi finanziari legati ai mancati introiti per i diritti televisivi, gli incassi dai botteghini e le sponsorizzazioni.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News