Connect with us

News

Tutino-Djuric: selfie da tre punti per la nuova coppia-gol granata

Nel segno degli attaccanti: Tutino e Djuric firmano la prima vittoria in campionato della Salernitana, in casa del Chievo. Per i granata si tratta di un successo esterno che mancava dal 19 gennaio, dal blitz di Pescara in cui proprio Djuric siglò una doppietta.

Il nuovo tandem offensivo di Fabrizio Castori dimostra affiatamento dentro e fuori dal campo, visto che pochi minuti dopo il triplice fischio, l’attaccante partenopeo ha scattato un selfie con il bosniaco in cui entrambi sono sorridenti nel celebrare la rimonta da tre punti nel ventre dello “Stadio Bentegodi” di Verona.

Fonte: profilo Instagram Gennaro Tutino

I due hanno migliorato un’intesa che non ha avuto possibilità di collaudo durante il ritiro, visto il tardivo arrivo dell’ex Cosenza, a poche ore dall’esordio contro la Reggina. A Verona, quindi, è andata in scena la seconda partita in cui hanno giocato insieme; Djuric e Tutino si sono cercati e si sono trovati: il bosniaco apre gli spazi, il napoletano con la sua vivacità si infila per tentare la conclusione. E la Salernitana non ha disdegnato il lancio lungo alla ricerca della spizzata di Djuric, che ha vinto quasi tutti i contrasti aerei, compreso quello impari con Fabbro in occasione del gol partita. Tutino è stato invece sempre nel vivo dell’attacco, con azioni di disturbo agli avversari ed il suo svariare su tutti i fronti per non dare punti di riferimento. Eppure il primo tempo è stato di grande sofferenza, con il Chievo in vantaggio di un gol e con un dato di possesso palla nettamente a favore. Situazione quindi poco congeniale all’attacco granata, chiamato a difendere più che a proporre. Ecco perché il guizzo di Tutino, bravo a punire il Chievo alla prima distrazione, ha rappresentato un punto di svolta decisivo del match. Un pallone sporco trasformato nel gol dell’1-1 senza che ci fosse stato prima un controllo del gioco che legittimasse il pari. Per troppo tempo la Salernitana ha cestinato queste occasioni a causa della mira sbagliata dei suoi avanti.

Era probabilmente dai tempi del duo Coda-Donnarumma che non c’erano gerarchie così definite in attacco: la speranza comune è che Djuric e Tutino riescano ad emulare lo score dei rimpianti ex granata.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News